Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito di carica con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati

Per uso personale (a partire dai 13 anni)

loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

afterLand how work3 Test_dislexia
  • Test di valutazione neuropsicologica della dislessia

  • Esplora in modo esaustivo le funzioni cerebrali associate alla dislessia

  • Indentifica e valuta la presenza di alterazioni o disordini cognitivi

loading

Descrizione della batteria computerizzata per valutare e rilevare la dislessia

La Batteria Computerizzata per la Valutazione Cognitiva della dislessia o Cognitive Assessment Battery for Dyslexia (CAB-DX) di CogniFit è uno strumento professionale leader, composto da una batteria di test clinici e da attività validate, progettata per rilevare e valutare in modo rapido e semplice la presenza di sintomi, tratti e disfunzioni nei processi cognitivi affetti da Dislessia.

Questo innovativo test di dislessia on-line è una risorsa scientifica che consente di realizzare un completo screening cognitivo, conoscere le debolezze e i punti di forza, e valutare l'indice di rischio per la presenza di dislessia con un'eccellente affidabilità. Questo test è destinato a bambini di età superiore ai 7 anni, giovani e adulti. Ogni utente privato o professionale può gestire, senza alcuna difficoltà, questa batteria di valutazione neuropsicologica.

Il rapporto dei risultati sarà disponibile automaticamente dopo la realizzazione del test, che dura solitamente approssimativamente 30-40 minutos.

Attualmente la dislessia è sotto-diagnosticata. Tuttavia, questo disordine nell'apprendimento è una difficoltà significativa e persistente, che influenza le abilità linguistiche associate alla lettura e alla scrittura. La storia clinica e la valutazione di diverse sfere, soprattutto neuropsicologiche, sono ancora gli strumenti più efficaci per diagnosticare la dislessia. Si raccomanda di utilizzare questo test completo di dislessia in modo complementare alla diagnosi professionale e non come sostituto dell'intervista clinica.

Protocollo digitalizzato per la valutazione della dislessia (CAB-DX)

Questa valutazione cognitiva completa per la rilevazione della dislessia è costituita da un questionario e da una batteria completa di test neuropsicologici. La durata è di circa 30-40 minuti.

La persona a rischio di dislessia dovrebbe rispondere a un questionario iniziale che valuta i sintomi e i segni clinici per la sua età e automaticamente dopo dovrà realizzare una serie di esercizi e compiti convalidati presentati sotto forma di semplici giochi per computer.

  • QUIZ CRITERI DIAGNOSTICI: Vengono presentate una serie di semplici domande progettate per rilevare i principali criteri diagnostici, i segni e i sintomi attraverso un questionario di screening che si adatta all'età della persona a rischio di dislessia.
  • FATTORI NEUROPSICOLOGICI E PROFILO COGNITIVO: Continua con una batteria di compiti volti a valutare i principali fattori neuropsicologici identificati per questo disturbo nella letteratura scientifica. Tenendo conto, innanzitutto, degli indici delle funzioni esecutive. Utilizza scale cliniche e prove convalidate per l'età dell'usuario.
  • RAPPORTO COMPLETO DEI RISULTATI: Alla fine del test sulla dislessia, riceverai un rapporto dettagliato dei risultati, che mostrerà l'indice di rischio per la dislessia (basso-medio-alto), i sintomi e i segni di avvertimento, il profilo cognitivo, l'analisi dei risultati, raccomandazioni e linee guida. I risultati forniscono informazioni preziose e la base per individuare strategie di supporto o dirigersi al professionista specializzato per ulteriori test e per uno studio più dettagliato.

Risultati Psicometrici

Il test di Dislessia di CogniFit (CAB-DX) utilizza l'algoritmo brevettato e la tecnologia dell'intelligenza artificiale (AI) per analizzare più di un migliaio di variabili e segnalare se esiste un rischio di dislessia con risultati psicometrici molto soddisfacenti.

Il profilo cognitivo del rapporto neuropsicologico ha un'alta affidabilità, consistenza e stabilità. Il test è stato convalidato attraverso ripetuti test e processi di misurazione. Sono stati rispettati disegni di ricerca trasversali come il coefficiente Alpha di Cronbach, raggiungendo valori intorno al .9. Le prove Test -Retest hanno ottenuto valori prossimi a 1, che dimostrano un'elevata affidabilità e precisione.

A chi è rivolto?

La batteria di valutazione (CAB-DX) può essere applicata a bambini di età superiore a 7 anni e adulti con sospetta dislessia.

Ogni utente privato o professionale può gestire questa batteria di valutazione neuropsicologica senza difficoltà. Per utilizzare questo programma clinico non è necessario conoscere la neuroscienza o l'informatica. Si rivolge in particolare a:

  • OPERATORI SANITARI -Valutare con precisione i miei pazienti e fornire un rapporto completo sui risultati - La batteria di valutazione neuropsicologica di dislessia di CogniFit, può aiutare i professionisti della salute nell'indagine, diagnosi e intervento. Rilevare i sintomi e le disfunzioni cognitive è il primo passo per identificare la dislessia, e guidare una diagnosi di intervento neuropsicologica appropriata. Con questo potente software per la gestione del paziente è possibile studiare molteplici variabili e offrire rapporti personalizzati completi.
  • SCUOLE E INSEGNANTI: -Individuare gli studenti a rischio di dislessia. Aiutare ad evitare l'insuccesso scolastico- Questa batteria di prove neuropsicologiche sotto forma di semplice test, permette ad insegnanti e ad educatori non specializzati nel campo della dislessia, di valutare oggettivamente gli studenti, e creare rapporti personalizzati che permettono la completa conoscenza delle loro debolezze e dei punti di forza, e rapidamente individuare gli studenti a rischio di dislessia, che richiedono di essere diagnosticati singolarmente per poter mettere in atto misure compensative.
  • GENITORI, ASSISTENTI E INDIVIDUI -Identificare se i miei cari sono a rischio di dislessia - Il test di dislessia di CogniFit è una risorsa scientifica, composta da semplici e piacevoli prove e da esercizi che puoi praticare online. Permette a chiunque, senza conoscenze specialistiche, di valutare i diversi fattori neuropsicologici identificati nella dislessia. Il sistema completo dei risultati, consente di individuare se esiste il rischio di dislessia e dettagliare le linee guida per ciascun caso.

I vantaggi

Utilizzare questo strumento informatico basato su scala scientifica per valutare in modo rapido e preciso la presenza di sintomi, le debolezze e le forze, i tratti e le disfunzioni nei processi cognitivi affetti da dislessia offe diversi vantaggi:

  • STRUMENTO LEADER : La batteria di valutazione della dislessia (CAB-DX) è una risorsa professionale creata da specialisti in neuropsicologia e difficoltà di apprendimento (DEA). I test cognitivi sono stati brevettati e clinicamente convalidati. Questo strumento leader è utilizzato dalla comunità scientifica, dalle scuole, dalle università, dalle famiglie, dalle fondazioni e dai centri medici di tutto il mondo.
  • FACILE DA MANEGGIARE: qualsiasi utente privato o professionale (professionista del settore sanitario, insegnante, ecc.) può personalmente maneggiare questa batteria di valutazione neuropsicologica senza conoscere neuroscienza o informatica. Il formato interattivo consente una gestione agile ed efficiente.
  • ALTAMENTE AFFASCINANTE : Tutti gli esercizi clinici vengono presentati in modo automatico sotto forma di divertenti giochi interattivi, facilitando, soprattutto nel caso dei bambini, la loro motivazione e comprensione.
  • RAPPORTO DI RISULTATI DETTAGLIATI: La batteria di valutazione della dislessia (CAB-DX) consente un feedback rapido e preciso, realizzando un sistema completo di analisi dei risultati. Questo ci permette di riconoscere e comprendere i sintomi clinici, le debolezze, i punti di forza e l'indice di rischio.
  • ANALISI E RACCOMANDAZIONI: Questo potente software consente di analizzare più di un migliaio di variabili e di offrire raccomandazioni molto specifiche adattate alle esigenze di ogni persona.

In quali casi è opportuno applicare questo test di dislessia?

Con questa batteria di valutazione è possibile rilevare in modo affidabile il rischio di presentare difficoltà di apprendimento con predominanza della lettura nei bambini a partire dai 7 anni e negli adulti.

Se si sospetta che una persona possa essere a rischio di dislessia, si raccomanda di eseguire questa valutazione il più presto possibile. La diagnosi precoce consente di ridurre al minimo le difficoltà di sviluppo e di applicare un programma di intervento adeguato a ciascun profilo.

Questa batteria di valutazione consente anche di individuare in persone adulte l'indice di rischio. Oggi ci sono molti adulti che hanno avuto difficoltà nella letto-scrittura per tutta la loro vita, ma non sono mai stati a conoscenza della disfunzione. E, anche se hanno una capacità intellettuale normale, o addirittura superiore alla media, è molto probabile che siano stati considerati impacciati o cattivi studenti. Non ricevere un'indagine precoce, né gli strumenti necessari adeguati può portare a problemi nell'ambito lavorativo, sociale e persino emotivo.

I sintomi presentati a continuazione sono alcuni tra i più rappresentativi della dislessia:

  • Difficoltà nella scrittura: Le persone con dislessia hanno difficoltà ad elaborare correttamente i simboli della scrittura. Essi hanno difficoltà a scrivere parole e ad esprimere le idee per iscritto. Possono, per esempio, comprendere perfettamente ciò che racconta una persona, ma è molto difficile per loro prendere appunti o note. Adulti o bambini con dislessia possono presentare una scrittura irregolare, lettere poco leggibili, confusione durante la scrittura di parole apparentemente simili. Ad esempio, possono confondere "cartone" con "contare".
  • Difficoltà nella lettura : le persone con dislessia hanno difficoltà a decodificare, quindi la lettura risulta complicata. Leggono lentamente, hanno difficoltà a comprendere il messaggio di ciò che leggono e potrebbero avere difficoltà a memorizzare o immagazzinare le informazioni lette. Di solito non sono molto interessati alla lettura.
  • Difficoltà nelle attività di pianificazione: Una delle caratteristiche più ricorrente della dislessia è presentare difficoltà nello sviluppo esecutivo. Ciò significa che qualsiasi attività che richiede una pianificazione minima può essere una vera sfida. Le funzioni esecutive sono un insieme di abilità cognitive complesse che ci permettono di pianificare qualsiasi operazione e scomporla in fasi (analizzare il compito e capire ciò che è necessario per esso, organizzarsi e determinare il tempo necessario per l'esecuzione, strutturare il lavoro, definire degli obiettivi, valutare le azioni messe in atto, adeguarle in base ai risultati, ecc.)
  • Problemi con la coordinazione motoria e l'orientamento spaziale: Alcune persone con dislessia mostrano difficoltà con la coordinazione motoria e hanno difficoltà nel distinguere sinistra - destra, alto - basso, davanti-dietro, dentro-fuori, ecc ... Questo problema può essere associato a goffaggine nella vita quotidiana in cui appaiono impacciati e si perdono spesso. È frequente, ad esempio, che presentino difficoltà nel praticare sport che richiedono coordinazione come il ciclismo o nei giochi di squadra, come il calcio.
  • Difficoltà nell'ambiente socio-lavorativo: Le difficoltà e le necessità di supporto per la scrittura e la lettura iniziano nell'infanzia, e si fanno più evidenti con l'aumentare delle sfide e dei requisiti accademici. C'è una correlazione molto elevata tra il fallimento scolastico e la dislessia, poiché le loro difficoltà sono nascoste e il bambino è caratterizzato come goffo e/o cattivo studente. Negli adulti con dislessia, questa consegueza può persistere anche nell'ambito lavorativo.

Descrizione del questionario dei criteri diagnostici

La dislessia è caratterizzata da una serie di segni e sintomi clinici. Questi indicatori possono farci sospettare sulla presenza di questo disturbo. Pertanto, la prima fase della batteria per la valutazione della dislessia di CogniFit (CAB-DX) consiste in un questionario con test di screening che si adatta ai principali criteri diagnostici, segni e sintomi della dislessia adatti a ciascun gruppo di età .

Le domande qui presentate sono simili a quelle che si possono trovare in un manuale diagnostico, in un questionario clinico o in una scala di valutazione, ma sono stati semplificati in modo da poter essere compresi e risolti praticamente da chiunque.

  • Criteri diagnostici nei bambini dai 7 ai 12 anni: Si compone di una serie di elementi dalla risposta facile che devono essere completate dal tutore o dal responsabile professionista della valutazione Il questionario comprende domande sui seguenti domini: Problemi di letto-scrittura (ha difficoltà a leggere o scrivere), problemi di apprendimento e di sviluppo (a basso rendimento scolastico), problemi con la psicomotricità e le abilità spaziali (non si gestisce bene nello spazio) o problemi nelle relazioni sociali (frustrazione, mancanza di autostima).
  • Criteri diagnostici negli adolescenti dai 13 ai 17 anni: Composto da una serie di elementi dalla risposta facile che possono essere completati dal tutore o un membro della famiglia responsabile della valutazione. Il questionario comprende domande sui seguenti domini ::Problemi di letto-scrittura (ha difficoltà nella scrittura e nel comprendere testi di lettura), problemi di apprendimento e di sviluppo (a basso rendimento scolastico), problemi di psicomotricità e di abilità spaziali (non si gestisce bene nello spazio) o problemi nei rapporti sociali (frustrazione, mancanza di autostima).
  • Criteri diagnostici negli adulti: È costituito da una serie di elementi dalle risposte facili che possono essere completate dal responsabile professionista della valutazione, o dalla persona stessa che esegue il test dislessia. Il questionario comprende elementi sui seguenti domini: Problemi di letto-scrittura (ha difficoltà a capire o ricordare i testi letti, scrive disordinatamente), difficoltà nel contesto socio-lavorativo (difficoltà nell'esporre lavori scritti o scrivere in pubblico), formazione accademica (difficoltà scolastiche nell'infanzia), organizzazione spazio-temporale (lateralizzazione, problemi di orientamento spaziale).

Descrizione della batteria per valutare i fattori neuropsicologici coinvolti nella dislessia

La presenza di alterazioni in alcune delle abilità cognitive può essere un indicatore della dislessia. Un profilo generale delle abilità cognitive può indicarci quanto sia intenso l'intervallo di disturbi derivanti dalla dislessia.

I problemi di lettura e scrittura, nelle competenze motorie e spaziali, nonché nella socializzazione e nei rapporti, sono dovuti a deficit nelle varie capacità cognitive. Questi sono i domini e le abilità cognitive valutate nel Test di dyslexia (CAB-DX)

ATTENZIONE: Capacità di filtrare le distrazioni e concentrarsi sulle informazioni rilevanti.

  • Attenzione Divisa: Attenzione divisa e dislessia. L'attenzione divisa è la capacità di prestare attenzione a più stimoli o attività contemporaneamente, ad esempio ascoltare l'insegnante e scrivere allo stesso tempo. Gli individui con alterazioni nell'attenzione divisa usano più risorse cognitive quando svolgono due o più attività simultanee, rendendo difficile, per esempio capire cosa dice l'insegnante e prendere appunti contemporaneamente.
  • Attenzione sostenuta: Attenzione sostenuta e dislessia. L'attenzione sostenuta è la capacità di mantenere l'attenzione in uno stimolo o un'attività per un lungo periodo di tempo, ad esempio assistere alla lezione o facendo i compiti a casa. Distraendosi, può perdere informazioni importanti, rendendo difficile capire l'attività che stai svolgendo. I bambini e gli adulti con dislessia si distraggono più facilmente e noi riescono a rimanere attenti per molto tempo sui compiti che richiedono particolare concentrazione.
  • Scansione Visiva: Scansione visiva e dislessia. L'esplorazione visiva è la capacità di cercare attivamente e in modo efficiente gli stimoli rilevanti attorno a noi attraverso la vista, come quando rileviamo lettere e accenti durante la lettura. Una scarsa scansione visiva può interferire con la rilevazione delle caratteristiche distintive di ogni lettera (d-b, per esempio), rendendo difficile la comprensione.

MEMORIA: Capacità di trattenere o manipolare nuove informazioni e recuperare i ricordi del passato.

  • Memoria di Lavoro: Memoria di lavoro e dislessia. È importante tenere presente che un'alterazione della memoria di lavoro può essere un forte indicatore di dislessia. La memoria di lavoro è la capacità di trattenere e manipolare le informazioni necessarie per compiti cognitivi complessi, come la comprensione del linguaggio, l'apprendimento e il ragionamento. Un deficit nella memoria di lavoro può implicare difficoltà nella comprensione tanto della lingua scritta come in quella parlata.
  • Memoria a Breve Termine: Memoria a breve termine e dislessia. Le persone con dislessia possono avere questa capacità cognitiva compromessa. La memoria a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni per un breve periodo di tempo, ad esempio quando tratteniamo l'inizio di una frase per capirla nel suo complesso. Un problema di memoria a breve termine può impedire la comprensione di ciò che sentiamo, non mantenendo correttamente le informazioni che raggiungono le nostre orecchie.
  • Memoria Visiva a breve termine: Memoria visiva a breve termine e dislessia. La memoria visiva a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni visive, come lettere, parole, ecc. Un problema nella memoria visiva a breve termine potrebbe impedire la comprensione di ciò che leggiamo, perché non avremmo mantenuto l'inizio delle frasi.

FUNZIONI ESECUTIVE E RAGIONAMENTO : Capacità di elaborare (ordinare, relazionare ...) in modo efficiente le informazioni acquisite.

  • Pianificazione: Abilità di pianificazione e dislessia. La pianificazione è la capacità di organizzare mentalmente il modo migliore per raggiungere un obiettivo in futuro, come quando organizziamo una storia in testa per raccontarla in seguito. Le persone che presentano alterazioni nella pianificazione hanno più difficoltà a strutturare i discorsi, i propri scritti o le idee di ciò che leggono.
  • Velocità di elaborazione: Velocità di elaborazione cognitiva e dislessia. La velocità di elaborazione è la capacità di elaborare le informazioni in modo rapido e automatico. Le persone con alterazioni nella velocità di elaborazione hanno bisogno di più tempo per capire ed elaborare ciò che leggono e ciò che vogliono scrivere o spiegare. La lentezza nell'elaborazione uditiva e verbale può causare problemi nella decodifica di lettere, parole e frasi.

LINGUAGGIO: Capacità di comprendere ed esprimere informazioni verbali (parlata, scritta ...).

  • Denominazione: Denominazione e dislessia. La denominazione è la capacità di accedere a una parola del nostro vocabolario per definire un concetto, come quando ricordiamo in modo fluido il nome della nostra strada. Un'alterazione nella denominazione può provocare l'uso di parole imprecise e difficoltà nella comprensione della lettura.

COORDINAZIOINE: Capacità di eseguire in modo efficiente movimenti precisi e ordinati.

  • Tempo di risposta: Tempo di risposta e dislessia. Il tempo di risposta è la capacità di percepire ed elaborare un semplice stimolo e rispondere ad esso, come rispondere rapidamente ed efficacemente a una domanda specifica. Le persone che lente nel tempo di risposta hanno più difficoltà a scrivere rapidamente e fluidamente.

PERCEZIONE: Capacità di interpretare gli stimoli dell'ambiente che ci circonda.

  • Scansione visiva: Scansione visiva e dislessia. La scansione visiva è la capacità di cercare attivamente e in modo efficiente gli stimoli rilevanti attorno a noi attraverso la vista, come quando rileviamo lettere e accenti quando leggiamo. Una cattiva scansione visiva può interferire con la rilevazione delle caratteristiche distintive di ogni lettera (d-b, per esempio), rendendo difficile la comprensione.

Attività di valutazione contenute

Questa risorsa scientifica multidimensionale ha diversi compiti di valutazione. Qui potete trovare alcuni esempi:

  • Test di Decodificazione VIPER-NAM: Questa attività di valutazione integra nozioni di classico test di Korkman, Kirk e Kemp 1998 (NEPSY). Esso misura la capacità di denominazione, tempo di risposta e velocità di elaborazione misurando la quantità di risorse cognitive che l'utente destina all'esercizio di decodificazione , riconoscere e comprendere gli stimoli in modo efficiente.
  • Test di Programmazione VIPER-PLAN: Questo compito è stato ispirato al classico test di Torre di Londra (TOL) e il test classico Hooper Visual Organisation Task (VOT) di Hooper ( 1983). Permette di osservare come il soggetto organizza e pianifica un'azione. Per questo, l'utente deve mostrare adattabilità, flessibilità e anticipazione. Consente di valutare l'indice di successo dell'utente quando pianifica un'azione per raggiungere un obiettivo.
  • Test sequenziale WOM-ASM: Questo esercizio si basa sul test classico di Conners (CPT) e sulla prova delle cifre dirette e indirette di Wechsler Memory Scale (WMS) . Esso ci permette di valutare la capacità di immagazzinamento temporaneo e la gestione della capacità delle informazioni possedute dalla persona per svolgere compiti cognitivi complessi, come la comprensione del linguaggio o il ragionamento.
  • Test di concentrazione VISMEN-PLAN: Questa attività di valutazione si inspira alla prova di cifre dirette e indirette di Wechsler Memory Scale (WMS), il classico test Memory Malingering (TOMM ) e il classico test di Torre di Londra (TOL), che permette di misurare la capacità di pianificazione, memoria visiva, memoria a breve termine, tempo di risposta, memoria di lavoro e velocità di elaborazione.

Cervello e dislessia

La dislessia colpisce circa il 10% della popolazione mondiale, rendendo difficile la lettura, la scrittura e, in generale, la decodifica fluida di qualsiasi simbolo alfabetico. Ci sono circa 700 milioni di bambini e adulti con questo disturbo. Fortunatamente, i progressi tecnologici nella neuroimaging ci permettono di conoscere meglio le aree cerebrali colpite dalla dislessia. Alcune delle strutture cerebrali più coinvolte in questa difficoltà di apprendimento con predominio di lettura e scrittura sono:

Giro angolare ed il giro sopramarginale: Sono un'area associativa multimodale situata nell'area parieto-temporale che riceve informazioni uditive visive e somatosensoriali. In queste regioni i neuroni sono specificamente orientati a elaborare gli aspetti fonologici e semantici del linguaggio che ci permettono di identificare e classificare le parole.

Area di Wernicke È posteriore alla corteccia uditiva primaria, vicino all'inizio del solco laterale dell'emisfero sinistro. Questa zona appartiene alla corteccia associativa e ci permette di dare significato alle cose che leggiamo o sentiamo.

L'area di Broca: Questa zona si trova sul terzo Questa zona si trova sulla terza circonvoluzione frontale sinistra. Interviene nell'articolazione delle parole sia in linguaggio esterno che interno, in modo da partecipare al trattamento delle parole nella Memoria di lavoro.

Servizio al cliente

Se hai domande sul funzionamento, la gestione o l'interpretazione dei dati della relazione di valutazione della dislessia, puoi contattarci immediatamente. Il nostro team di professionisti qualificati e specialisti in difficoltà di apprendimento (DEA) risolverà i tuoi dubbi e sarà a tua completa disposizione.

Referencias: [1] Peretz C, AD Korczyn, E Shatil, V Aharonson, Birnboim S, N. Giladi - Basata su un Programma Informatico, Allenamento Cognitivo Personalizzato versus Giochi Classici per Computer: Studio Aperto, Doppio Cieco, Prospettivo della Stimolazione Cognitiva: - Neuroepidemiologia 2011; 36: 91-9. [2] Horowitz-T Kraus, Breznitz Z. - Può il meccanismo di rilevamento degli errori beneficiare della formazione della memoria di lavoro? Un confronto tra dislessici e soggetti di controllo - uno studio di ERP - PLoS ONE 2009; 4: 7141. [3] Evelyn Shatil, Jaroslava Mikulecká, Francesco Bellotti, Vladimír Burěs - Novel Television-Based Cognitive Training Improves Working Memory and Executive Function - PLoS ONE July 03, 2014. 10.1371/journal.pone.0101472 [4] Conners, C. K. (1989). Manual for Conners’ rating scales. North Tonawanda, NY: Multi-Health Systems. [5] Wechsler, D. (1945). A standardized memory scale for clinical use. The Journal of Psychology: Interdisciplinary and Applied, 19(1), 87-95 [7] Tombaugh, T. N. (1996). Test of memory malingering: TOMM. North Tonawanda, NY: Multi-Health Systems. [8] Stroop, J. R (1935). Studies of interference in serial verbal reactions. Journal of experimental psychology, 18(6), 643. [9] Hooper, E. H. (1983). Hooper visual organization test (VOT)

Inserisci il tuo indirizzo email