Informazioni sui cookie su questa pagina Web

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la sua esperienza online. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le sue preferenze sui cookie, ipotizziamo che accetti il nostro uso dei cookie. Per ottenere maggiori informazioni o modificare le sue preferenze sui cookie, visiti la nostra politica sui cookie.

Accettare
Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati

Conferma che gli allenamenti e/o le valutazioni sono per uso personale.Stai per creare un account personale. Questo tipo di account è progettato per aiutarti a valutare e allenare le tue capacità cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alla valutazioni cognitive per i tuoi pazienti.Creerai un account di gestione del paziente. Questo account è progettato per aiutare i professionisti della salute (medici, psicologi...) alla diagnosi e all'intervento di disturbi cognitivi.

Conferma che vuoi offrire allenamenti e/o valutazioni cognitive ai tuoi amici o familiari. Stai per creare un account di famiglia. Questo account è progettato affinché i tuoi familiari possano avere accesso alle valutazioni e agli allenamenti di Cognifit

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i partecipanti di uno studio di ricerca.Stai per creare un account di ricerca.Questo account è appositamente progettato per aiutare i ricercatori con i loro studi nelle aree cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i tuoi alunni.Stai per creare un account di gestione degli alunni.Questo account è progettato per aiutare alla diagnosi e all'intervento dei disturbi cognitivi di bambini e giovani studenti.

Per uso personale (a partire dai 16 anni)

loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

corporativelanding_test-parkinson_social_picture
  • Test di valutazione cognitiva per il Parkinson.

  • Esplora e scopre le aree più colpite dal morbo di Parkinson.

  • Valuta l'indice di rischio di presenza del Parkinson.

Inizia ora
loading

Descrizione della batteria computerizzata par valutare e rilevare sintomi cognitivi nel Parkinson

La Batteria Computerizzata per la Valutazione Neuropsicologica del Parkinson o Cognitive Assessment Battery for Parkinson (CAB-PK) di CogniFit è uno strumento professionale leader, che consta di una batteria di prove cliniche e attività convalidate, volto a individuare e valutare rapidamente e accuratamente la presenza di sintomi, caratteristiche e disfunzioni nei processi cognitivi interessati dalla malattia di Parkinson.

Questo innovativo test di Parkinson online è una risorsa scientifica che permette di realizzare uno screening cognitivo completo, conoscere le debolezze e i punti di forza, valutare l'indice di rischio della presenza del Parkinson e conoscere le aree colpite dalla malattia. Questo test è rivolto a giovani, adulti e persone anziane che presentano alcuni dei fattori di rischio. Qualsiasi utente privato o professionista può utilizzare senza difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica.

Il rapporto dei risultati sarà disponibile automaticamente dopo la realizzazione del test, chesolitamente ha la durata di 30-40 minuti.

La diagnosi della Malattia del Parkinson richiede una valutazione multidisciplinare e una diagnosi differenziale esaustiva per escludere che la sintomatologia disadattiva o disfunzionale possa essere spiegata meglio dalla presenza di un disturbo dell'umore, da un'altra malattia degenerativa o da altre patologie.

La cartella clinica, gli esami fisici e neurologici, i test di laboratorio, le scale, i test di neuroimaging e gli esami neurofisiologici, sono gli strumenti più efficaci per diagnosticare il Morbo di Parkinson, anche se non è sufficiente conoscere il grado di deterioramento cognitivo derivato dalla malattia. Per conoscere la profondità del disturbo è necessario realizzare una esaustiva valutazione clinica e neuropsicologica. Tenga in considerazione che CogniFit non offre direttamente una diagnosi medica del MP. Si raccomanda di utilizzare questo test completo del Parkinson in modo complementare alla diagnosi professionale e non come sostituto del colloquio clinico.

Protocollo digitalizzato per valutare il Parkinson (CAB-PK):

Questa completa valutazione cognitiva per la rilevazione della Malattia del Parkinson consiste in un questionario e una completa batteria di prove neuropsicologiche. La sua durata è di circa 30-40 minuti.

Il giovane, l'adulto o la persona anziana con rischio di Parkinson deve rispondere a un questionario che valuta i sintomi e le caratteristiche cliniche relazionate a questa malattia, e successivamente dovrà realizzare una serie di esercizi e attività convalidate che si presentano in forma di semplici giochi di computer.

  • QUESTIONARIO E CRITERI DIAGNOSTICI: Vengono presentate una serie di domande di facile risposta dirette a rilevare i principali criteri diagnostici (DSM-5), caratteristiche e sintomi del Parkinson. Il questionario contiene test di screening.
  • FATTORI NEUROPSICOLOGICI E PROFILO COGNITIVO: Il CAB-PK continua con una serie di attività dirette a valutare i principali fattori neuropsicologici identificati per questo disturbo nella letteratura scientifica. I risultati verranno confrontati con le scale in base all'età e al sesso dell'utente.
  • RAPPORTO COMPLETO DI RISULTATI: Una volta terminato il test del Parkinson, CogniFit genera un rapporto dei risultati completamente dettagliato, che mostra l'indice di rischio di soffrire del disturbo (basso-medio-alto) e ti permetterà di conoscere i sintomi e i segnali di avvertimento, il profilo cognitivo, l'analisi dei risultati, le raccomandazioni e le linee guida . I risultati offrono informazioni preziose, base per identificare strategie di supporto.

Risultati psicometrici

Il test cognitivo del Parkinson di CogniFit (CAB-PK), utilizza algoritmi brevettati e tecnologia di intelligenza artificiale (AI) per analizzare più di un migliaio di variabili e per segnalare se esiste un rischio di Parkinson con risultati psicometrici molto soddisfacenti.

Il profilo cognitivo del rapporto neuropsicologico ha un'alta affidabilità, consistenza e stabilità. Il test è stato convalidato attraverso ripetute prove e processi di misurazione. Sono stati rispettati disegni di ricerca trasversali come il coefficiente Alpha di Cronbach, raggiungendo valori intorno a .9. Le prove Test-Retest hanno ottenuto valori prossimi a 1, che dimostrano un'elevata affidabilità e precisione.

Vedi tabella di convalida

A chi è rivolto?

La batteria di valutazione per il Parkinson (CAB-PK) può essere applicata a giovani, adulti e persone anziane che sospettano di soffrire di qualche fattore di rischio relazionato alla malattia di Parkinson.

Qualsiasi utente privato o professionale può maneggiare senza difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica. Per utilizzare questo programma clinico non è necessario possedere conoscenze neuroscientifiche o informatiche. È rivolto principalmente a:

  • Professionisti della Salute -Valutare con precisione i miei pazienti e offrire un rapporto dei risultati completo -: La batteria di valutazione neuropsicologica del Parkinson di CogniFit permette di assistere ai professionisti della salute durante la rilevazione, la diagnosi e l'intervento. Rilevare i sintomi e le disfunzioni cognitive è il primo passo per identificare questa malattia neurodegenerativa, e orientare una diagnosi di intervento neuropsicologica adeguata. Con questo potente software di gestione del paziente, potrai studiare molteplici variabili, e offrire rapporti personalizzati completi.
  • Familiari, tutor e privati: -Identificare se i miei cari presentano rischio di deterioramento cognitivo relazionato al Parkinson-: La batteria di valutazione cognitiva per il Parkinson è una risorsa scientifica, composta da un questionario e delle semplici prove che possono realizzarsi online.Permette a qualsiasi persona, senza conoscenza specifiche, valutare i differenti fattori neuropsicologici identificati nella Malattia del Parkinson. Il completo sistema di risultati permette identificare se esiste rischio di soffrire di qualche tipo di disturbo cognitivo relazionato con la malattia, e spiega dettagliatamente le linee duida per ciascun caso.

I suoi vantaggi

Utilizzare questo supporto informatico basato sulla metodologia scientifica per valutare rapidamente e in maniera precisa la presenza di sintomi, debolezze, punti di forza, caratteristiche e disfunzioni nei processi cognitivi colpiti dalla Malattia del Parkinson, offre molti vantaggi:

  • STRUMENTO LEADER: La batteria di valutazione cognitiva del Parkinson (CAB-PK) di CogniFit è una risorsa professionale creata da specialisti in malattie neurodegenerative. Le prove cognitive sono state brevettate e convalidate scientificamente. Questo strumento leader è utilizzato dalla comunità scientifica, dalle università, dalle famiglie, dalle associazioni e dalle fondazioni e dai centri medici di tutto il mondo.
  • FACILE DA GESTIRE: Qualsiasi utente privato o professionale (professionista della salute, familiare, ecc) può manipolare personalmente questa batteria di valutazione neuropsicologica senza possedere conoscenze sulla neuroscienza, o sull'informatica. Il formato interattivo di questo test e scala consente una gestione agile ed efficiente.
  • USO SEMPLICE: Tutte le attività cliniche sono presentate in modo totalmente automatizzato. Per renderli accessibili e divertenti, sono stati sviluppati in forma di divertenti giochi interattivi, rendendoli più facili da capire.
  • RAPPORTO DETTAGLIATO DEI RISULTATI: La batteria di valutazione cognitiva del Parkinson (CAB-PK) fornisce risposte rapide e precise, costruendo un sistema completo e utile di analisi dei risultati. La batteria di valutazione cognitiva del Parkinson (CAB-PK) fornisce risposte rapide e precise, costruendo un sistema completo e utile di analisi dei risultati. Fornisce informazioni totalmente comprensibili che ci consentono di riconoscere i sintomi clinici, le debolezze, i punti di forza e l'indice di rischio.
  • ANALISI E RACCOMANDAZIONI: Questo potente software permette di analizzare più di un migliaio di variabili e offre raccomandazioni molto specifiche adeguate al tipo di deterioramento e alle esigenze di ogni persona.

In quali casi è raccomandabile applicare questo test del Parkinson?

Con questa batteria di valutazione è possibile rilevare in modo affidabile il rischio di presentare sintomi e deterioramento cognitivo relazionato alla malattia di Parkinson nei giovani, adulti, o anziani.

Se si sospetta che una persona anziana possa essere a rischio di soffrire della malattia di Parkinson o per una disfunzione cognitiva correlata, si raccomanda di eseguire questa valutazione il più presto possibile. Il rilevamento precoce consente l'avvio di un trattamento e un adeguato programma di stimolazione cognitiva che aiuta a mantenere le abilità cognitive alterate nel Parkinson ad un livello funzionale.

Questa batteria di valutazione neuropsicologica permette anche di identificare il rischio di soffrire di Parkinson giovanile e di deterioramento cognitivo associato alle persone più giovani. Anche se è stato stimato che l'inizio del Parkinson giovanile (diagnosticata prima dei 49 anni) rappresenta solo il 10% di tutti i pazienti di Parkinson, si deve notare che migliaia di giovani continuano ad essere colpiti dalla malattia. È possibile che a quest'età il deterioramento funzionale e cognitivo non sia ancora evidente, ma l'ideale sarebbe iniziare a stimolare quanto prima possibile le abilità cognitive al fine di ridurre al minimo il deterioramento.

Non ricevere una diagnosi precoce, né gli strumenti necessari adattati, rendono difficile il funzionamento quotidiano e possono portare a problemi sul posto di lavoro, nell'interazione sociale o familiare e nella sfera emotiva.

Pertanto, questa sindrome non solo presenta con tremori a riposo, ma interessa anche aspetti cognitivi diversi: problemi di attenzione e memoria, alterazioni visospaziali, lentezza nell'elaborazione, disfunzione esecutiva e del linguaggio. Il Parkinson è associato a ritardi e difficoltà nel funzionamento funzionale, lavorativo e sociale. Principalmente è possibile distinguere tra:

Difficoltà nelle abilità motorie e nel movimento:

I sintomi più conosciuti e evidenti sono le alterazioni motorie visibili nella malattia di Parkinson. Il tremore, la rigidità, la lentezza e l'instabilità posturale possono notevolmente ostacolare la vita quotidiana del paziente. Ad esempio, la lentezza può impedire al paziente di reagire tempestivamente durante la cottura e l'acqua inizia a bollire, oppure semplicemente spostarsi da una stanza all'altra può essere un'attività pesante.

Difficoltà nel linguaggio:

La maggior parte delle persone colpite dalla malattia di Parkinson presenta cambiamenti nel linguaggio e nella voce. Inseguito, con l'avanzare della malattia, apparirano anche difficoltà di deglutizione . I sintomi che appaiono nel resto del corpo (tremori, rigidità e lentezza) possono anche manifestarsi nei muscoli responsabili del linguaggio e della deglutizione.In questo modo, è possibile che la persona con Parkinson necessita di più tempo per rispondere a una domanda, o che si soffochi al mischiare la consistenza.

Difficoltà nel sonno:

Un 33% dei pazienti con malattia di Parkinson presenta insonnia, in quanto i disturbi del sonno sono comuni in questa malattia. Altri tipi di disturbi del sonno comuni nel Parkinson sono i sogni vividi, la sonnolenza diurna o alterazioni del ciclo di sonno-veglia. Questo può far si che la persona con il Parkinson mostra stanchezza durante il giorno e che abbia difficoltà ad addormentarsi di notte.

Problemi nello stato psicologico:

C'è un gruppo di sintomi non motori nelle persone con Parkinson, come la depressione, l'ansia o l'apatia. È possibile che possano avere allucinazioni, delirio, perdita di controllo degli impulsi e finire per manifestare comportamenti inadeguati. Per questo motivo non è raro che i pazienti di Parkinson si mostrino tristi e anche privi di interesse per le attività che hanno sempre amato.

Descrizione del questionario dei criteri diagnostici

Il Parkinson è caratterizzato da una serie di sintomi e segni clinici. Questi indicatori possono farci sospettare della presenza di questo disturbo. Pertanto, il primo passo della batteria per la valutazione cognitiva della Malattia di Parkinson (CAB-PK) consiste in un questionario con test di screening che si adatta ai principali criteri diagnostici, segni e sintomi del Parkinson adatto a ciascun gruppo di età .

Le domande qui presentate sono simili a quelle che si possono trovare in un manuale diagnostico, in un questionario clinico o in una scala di valutazione, tuttavia sono stati semplificate in modo che possano essere comprese e risolte praticamente da chiunque.

  • Criteri diagnostici negli adulti e anziani: È costituito da una serie di elementi di facile risposta che possono essere completati dal professionista responsabile della valutazione o da chi effettua il test di Parkinson. Il questionario comprende articoli sui seguenti domini: Motricità e movimento (lentezza, instabilità posturale, tremori, rigidità ...), Stato psicologico (depressione, ansia, apatia ...), Sonno (insonnia, sonnolenza diurna, sogni vividi, alterazioni del ciclo di sonno-veglia ...) e il linguaggio (cambiamenti nel linguaggio, nella voce, problemi di deglutizione ...).

Descrizione della batteria per valutare i fattori neuropsicologici coinvolti nel Parkinson

La presenza di alterazioni in alcune delle abilità cognitive può essere un indicatore del Parkinson. Un profilo generale delle capacità cognitive può dire quanto sia intenso il grado di deterioramento cognitivo derivante da questa malattia.

Alcuni dei problemi di condizione psicologica, il sonno, il lingaggio e le capacità motorie possono essere causati da deficit in varie capacità cognitive. Questi sono i domini e le abilità cognitive valutate nel Test di Parkinson (CAB-PK).

ATTENZIONE: Capacità di filtrare le distrazioni e concentrarsi sulle informazioni rilevanti.

  • Attenzione Focalizzata: Attenzione focalizzata e Parkinson. L'attenzione focalizzata è la capacità di concentrare il nostro fuoco attentivo su uno stimolo bersaglio, indipendentemente dalla durata della fissazione. Le persone con Parkinson, spesso trovano difficoltà a concentrarsi sugli stimoli rilevanti e pertinenti in ogni situazione. Ciò può causare, ad esempio, che le persone con malattia di Parkinson perdano informazioni durante una conversazione o durante un evento.
  • Attenzione Divisa: L'attenzione divisa e il Parkinson. L'attenzione divisa è la capacità di assistere contemporaneamente a diversi stimoli o compiti. Le persone con Parkinson possono avere problemi nella gestione delle loro risorse attentive quando vi è una grande richiesta da parte del compito. Per questa ragione, una persona con il morbo di Parkinson potrebbe, ad esempio, avere problemi a rispondere a tutte le esigenze di guida. .
  • Monitoraggio: Monitoraggio e Parkinson. Il monitoraggio è la capacità di monitorare il nostro comportamento e di garantire che sia conforme al piano d'azione preparato. Questi pazienti possono avere problemi cognitivi nella supervisione del proprio comportamento, specialmente quando le risposte alle attività sono meno evidenti, ad esempio, potrebbero mostrare difficoltà nel verificare che stanno compiendo correttamente un sorpasso con il veicolo.

PERCEZIONE: Capacità di interpretare gli stimoli del nostro ambiente.

  • Percezione visiva: Percezione visiva e Parkinson. La percezione visiva è la capacità di interpretare le informazioni che ci vengono fornite dai nostri occhi sull'ambiente che ci circonda. Le strutture subcorticali colpite dal Parkinson sono anche coinvolte nella percezione visiva. Questo fa sì che le persone con il Parkinson abbiano difficoltà a interpretare queste informazioni visive.
  • Stima: Stima e Parkinson. La stima è la capacità di predire o generare una risposta quando la soluzione non è disponibile. La malattia di Parkinson può alterare questa capacità, causando problemi nell'interagire con l'ambiente (stima della distanza) o organizzare (stima del tempo).

MEMORIA: Capacità di trattenere o manipolare nuove informazioni e recuperare i ricordi del passato.

  • Memoria di Lavoro: Memoria di lavoro e Parkinson. La memoria di lavoro è la capacità di trattenere e manipolare le informazioni necessarie per compiti cognitivi complessi come la comprensione del linguaggio, l'apprendimento e il ragionamento. Un deficit nella memoria di lavoro correlato al Parkinson potrebbe implicare difficoltà nella comprensione del linguaggio scritto, parlato o nel lavorare le informazioni ricevute.
  • Memoria a Breve Termine: Memoria a breve termine e Parkinson. La memoria a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni per un breve periodo di tempo. La malattia di Parkinson potrebbe, ad esempio, rendere difficile o impedire la comprensione delle informazioni lette. Memoria a breve termine e Parkinson. La memoria a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni per un breve periodo di tempo. La malattia di Parkinson potrebbe, ad esempio, rendere difficile o impedire la comprensione delle informazioni lette.
  • Memoria Contestuale: Memoria contestuale e Parkinson. La memoria contestuale è la capacità di memorizzare e discriminare la fonte reale di una memoria specifica. Le persone con questa malattia possono avere problemi a ricordare chi ha detto una particolare frase o dove hanno letto una notizia, per esempio.

FUNZIONI ESECUTIVE E RAGIONAMENTO: Capacità di elaborare (ordinare, relazionare ...) in modo efficiente le informazioni acquisite.

  • Pianificazione: Pianificazione e Parkinson. La pianificazione è la capacità di organizzare mentalmente il modo migliore per raggiungere un obiettivo in futuro. Le persone con Parkinson spesso hanno alterazioni nella pianificazione, che possono portare a problemi di sequenziamento delle azioni, come la pianificazione degli ingredienti necessari per completare correttamente una ricetta.
  • Velocità di elaborazione: Velocità di elaborazione e Parkinson. La velocità di elaborazione è il tempo necessario di cui una persona ha bisogno per svolgere un'attività mentale. Nella malattia di Parkinson non esiste solo un rallentamento dei movimenti, ma si riduce anche la velocità di elaborazione mentale. Ciò significa che una persona con Parkinson può richiedere più tempo per ricordare le informazioni o per risolvere un problema.

COORDINAZIONE: Capacità di eseguire in modo efficiente movimenti precisi e ordinati.

  • Tempo di reazione: Tempo di reazione e Parkinson. Il tempo di reazione si riferisce al tempo che trascorre dal momento in cui percepiamo qualcosa fino a quando non rispondiamo a quello stimolo. Uno dei principali disturbi motori che si presenta nella malattia di Parkinson è la bradicinesia o il rallentamento motorio. Pertanto, il tempo di reazione delle persone con Parkinson può essere maggiore (cioè, più lento) per svolgere attività fisiche, come mangiare o vestirsi.

Attività di valutazione che contiene

Questa risorsa scientifica multidimensionale ha diversi compiti di valutazione. Qui puoi trovare alcuni esempi:

  • Test di Velocità REST-HECOOR: Questo esercizio si è ispirato al classico test di Variables Of Attention (TOVA) e al classico test Hooper Visual Organisation Task (VOT) di Hooper. Il Test di Velocità REST-HECOOR è uno strumento professionale progettato per esplorare le capacità di velocità di elaborazione e tempi di reazione.
  • Test Sequenziale WOM-ASM: Questo esercizio si basa sul classico test Conners (CPT) e sul test di cifre diretti e indiretti Wechsler Memory Scale (WMS). Ci permette di valutare la capacità di memorizzazione temporanea e la capacità di manipolazione delle informazioni che la persona possiede per eseguire compiti cognitivi complessi, come la comprensione del linguaggio o il ragionamento.
  • Test di Identificazione COM-NAM: Il test di identificazione COM-NAM è stato basato sui classici test NEPSY e TOMM. Con questo test viene osservato il livello di canalizzazione e classificazione degli stimoli nella memoria. Inoltre, consente di osservare la capacità con cui l'utente esegue l'azione di riconoscimento il più rapidamente possibile.
  • Test de Decodificazione VIPER-NAM: Questo compito di valutazione integra le nozioni del classico test di Korkman, Kirk e Kemp del 1998 (NEPSY). Consente di misurare la capacità della denominazione, il tempo di risposta e la velocità di elaborazione, misurando la quantità di risorse cognitive che l'utente destina all'esercizio di decodificare, riconoscere e comprendere in modo efficace gli stimoli.

Cervello e Parkinson

Le persone con Parkinson non solo presentano tremori e difficoltà a livello motorio, ma le alterazioni cerebrali derivanti dalla malattia hanno anche conseguenze negative al livello cognitivo. Le aree cerebrali che sono alterate soprattutto nella malattia di Parkinson sono la Sostanza Nera e, di conseguenza, il Ganglia Basale.

Sostanza nera: la substantia nigra è un insieme di neuroni dopaminergici (che producono il neurotrasmettitore "dopamina") pigmentato da un elemento chiamato "neuromelanina", che ne conferisce un colore nerastro. Gli assoni dopaminergici di questi neuroni si collegano con altri nuclei dei gangli basali. Nella malattia di Parkinson c'è la distruzione dei neuroni della substantia nigra, che interrompe o ostacola il collegamento della dopamina tra la substantia nigra e i gangli basali.

Gangli basali: I gangli basali sono una serie di strutture subcorticali situate alla "base" del cervello. La funzione principale dei gangli basali è la regolazione del movimento volontario e l'apprendimento delle competenze motorie. La dopamina è un neurotrasmettitore fondamentale nel corretto funzionamento dei gangli basali. Con la morte dei neuroni dopaminergici della substantia nigra, i gangli basali agiscono in maniera erratica, producendo i sintomi del parkinsonismo, la rigidità e la lentezza del movimento così caratteristico del Parkinson, altre ad alcuni sintomi cognitivi.

Servizio al cliente

Se hai domande sul funzionamento, la gestione o l'interpretazione dei dati del rapporto di valutazione del Parkinson, puoi contattarci immediatamente. Il nostro team di professionisti qualificati e specialisti in malattie neurodegenerative risolverà i tuoi dubbi e ti aiuterà con tutto il necessario.

Riferimenti scientifici

Referencias: • Peretz C, AD Korczyn, E Shatil, V Aharonson, Birnboim S, N. Giladi - Basado en un Programa Informático, Entrenamiento Cognitivo Personalizado versus Juegos de Ordenador Clásicos: Un Estudio Aleatorizado, Doble Ciego, Prospectivo de la Estimulación Cognitiva - Neuroepidemiología 2011; 36:91-9. • Evelyn Shatil, Jaroslava Mikulecká, Francesco Bellotti, Vladimír Burěs - Novel Television-Based Cognitive Training Improves Working Memory and Executive Function - PLoS ONE July 03, 2014. 10.1371/journal.pone.0101472. • Korczyn dC, Peretz C, Aharonson V, et al. - El programa informático de entrenamiento cognitivo CogniFit produce una mejora mayor en el rendimiento cognitivo que los clásicos juegos de ordenador: Estudio prospectivo, aleatorizado, doble ciego de intervención en los ancianos. Alzheimer y Demencia: El diario de la Asociación de Alzheimer de 2007, tres (3): S171. • Shatil E, Korczyn dC, Peretzc C, et al. - Mejorar el rendimiento cognitivo en pacientes ancianos con entrenamiento cognitivo computarizado - El Alzheimer y a Demencia: El diario de la Asociación de Alzheimer de 2008, cuatro (4): T492. • Haimov I, E Hanuka, Y. Horowitz - El insomnio crónico y el funcionamiento cognitivo entre los ancianos - Medicina del comportamiento del sueño 2008; 6:32-54. • Thompson HJ, Demiris G, Rue T, Shatil E, Wilamowska K, Zaslavsky O, Reeder B. - Telemedicine Journal and E-health Date and Volume: 2011 Dec;17(10):794-800. Epub 2011 Oct 19.

Inserisci il tuo indirizzo email