Informazioni sui cookie su questa pagina Web

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la sua esperienza online. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le sue preferenze sui cookie, ipotizziamo che accetti il nostro uso dei cookie. Per ottenere maggiori informazioni o modificare le sue preferenze sui cookie, visiti la nostra politica sui cookie.

Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Benvenuto su CogniFit! Benvenuto su CogniFit per ricercatori! CogniFit Healthcare CogniFit Employee Wellbeing

Registra la tua email qui sotto per iniziare a prenderti cura del tuo cervello.

Stai per creare un account di gestione del paziente. Questo account è pensato per aiutare gli operatori sanitari (medici, psicologi...) nella diagnosi e nella stimolazione cognitiva.

Stai per creare un account di ricerca. Questo account è stato progettato appositamente per aiutare i ricercatori nei loro studi nelle aree cognitive.

Stai per creare un account di gestione degli studenti. Questo resoconto è stato progettato per assistere nella diagnosi e nell'intervento dei disturbi cognitivi nei bambini e nei giovani studenti.

Stai per creare un account di famiglia. Questo account è stato progettato per consentire ai tuoi familiari di accedere alle valutazioni e agli allenamenti di CogniFit.

Stai per creare un account di gestione aziendale. Questo account è progettato per consentire ai tuoi dipendenti di accedere alle valutazioni e alla formazione di CogniFit.

Stai per creare un account personale. Questo tipo di account è stato progettato per aiutarti a valutare e ad allenare le tue capacità cognitive.

Stai per creare un account di gestione del paziente. Questo account è pensato per aiutare gli operatori sanitari (medici, psicologi...) nella diagnosi e nella stimolazione cognitiva.

Stai per creare un account di famiglia. Questo account è stato progettato per consentire ai tuoi familiari di accedere alle valutazioni e agli allenamenti di CogniFit.

Stai per creare un account di ricerca. Questo account è stato progettato appositamente per aiutare i ricercatori nei loro studi nelle aree cognitive.

Stai per creare un account di gestione degli studenti. Questo resoconto è stato progettato per assistere nella diagnosi e nell'intervento dei disturbi cognitivi nei bambini e nei giovani studenti.

loading

Per uso personale (a partire dai 16 anni). I bambini minori di 16 anni possono utilizzare la piattaforma di CogniFit per Famiglie.

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

Abilità Cognitive
Coerenza interna
Affidabilità del test-retest
Flessibilità Cognitiva
0,726
0,842
Attenzione Divisa
0,866
0,85
Campo visivo
0,806
0,998
Coordinazione Motoria
0,779
0,876
Denominazione
0,687
0,782
Focalizzazione
1
0,905
Scansione Visiva
0,862
0,922
Stima
0,761
0,986
Inibizione
0,661
0,697
Memoria a Breve Termine Fonologica
0,915
0,698
Memoria Contestualizzata
0,884
0,775
Memoria Visiva a breve termine
0,866
0,743
Memoria a Breve Termine
0,853
0,721
Memoria di Lavoro
0,85
0,696
Memoria non verbale
0,787
0,73
Percezione dello Spazio
0,611
0,907
Percezione Visiva
0,751
0,882
Percezione uditiva
0,652
0,904
Pianificazione
0,765
0,826
Riconoscimento
0,864
0,771
Tempo di Reazione
0,873
0,821
Velocità di Elaborazione
0,888
0,764
Valutazione Cognitiva per ricerche sulla Depressione  (CAB-DP)

Analisi di affidabilità della valutazione(Solo in inglese)Scarica

Valutazione Cognitiva per richerche sulla Depressione (CAB-DP)

Innovatrice valutazione neuropsicologica di Depressione che permette di realizzare uno screening cognitivo completo e di valutare l'indice di rischio di soffrire di questo disturbo dello stato d'animo.

Per chi è?

Questo prodotto non è in vendita Questo prodotto è solo a scopo di ricerca. Per ottenere maggiori informazioni, consulta la Piattaforma di ricerca CogniFit

Multidispositivo

Valutazione Cognitiva per richerche sulla Depressione (CAB-DP)

Stai per creare un account di gestione del paziente. Questo account è pensato per aiutare gli operatori sanitari (medici, psicologi...) nella diagnosi e nella stimolazione cognitiva.

Stai per creare un account di gestione degli studenti. Questo resoconto è stato progettato per assistere nella diagnosi e nell'intervento dei disturbi cognitivi nei bambini e nei giovani studenti.

Stai per creare un account di ricerca. Questo account è stato progettato appositamente per aiutare i ricercatori nei loro studi nelle aree cognitive.

-
+
Numero di valutazioni*

* Le licenze di valutazione si possono usare con qualsiasi tipo di valutazione.

 

Batteri computerizzata per valutare e rilevare i sintomi cognitivi nella Depressione

Batteri computerizzata per valutare e rilevare i sintomi cognitivi nella Depressione

  • Valuta l'indice di rischio di presenza di depressione
  • Per adolescenti, giovani adulti e persone anziane
  • La durata approssimata del test è di 30-40 minuti
  • Analisi di affidabilità della valutazione - Solo in inglese Scarica

La Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) di CogniFit è uno strumento leader professionale, formato da una serie di prove cliniche e compiti convalidati, diretti ad individuare e valutare in modo rapido e preciso la presenza di sintomi, caratteristiche e disfunzioni nei processi cognitivi colpiti dalla Depressione, conosciuta come uno dei principali disturbi dell'umore.

Questo innovativo test online per la Depressione è uno strumento scientifico che permette di realizzare uno screening cognitivo completo, di conoscere i punti deboli e quelli di forza, di valutare l’indice di rischio di presenza di Depressione e di conoscere le aree colpite da questo disturbo. Questo test psicometrico è diretto a adolescenti a partire dai 16 anni, giovani, adulti e persone anziane che presentano alcuni fattori di rischio. Qualsiasi utente privato o professionale può utilizzare senza alcuna difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica.

Il rapporto dei risultati sarà disponibile automaticamente dopo aver realizzato il test che solitamente dura circa 30-40 minuti.

La diagnosi della Depressione richiede una valutazione multidisciplinare e un'esaustiva diagnosi differenziale per escludere che la sintomatologia maladattiva o disfunzionale possa essere meglio spiegata dalla presenza di un altro disturbo dell'umore, una malattia o altre patologie.

Il colloquio e la cartella clinica, così come i test, le scale di valutazione clinica e le prove di screening sono strumenti molto efficaci per rilevare questi problemi cognitivi, anche se ciò può non essere sufficiente per conoscere il grado di deterioramento cognitivo derivato da questo disturbo. Per conoscere il livello di deterioramento, è necessario realizzare un'esaustiva valutazione delle differenti funzioni cognitive attraverso una valutazione clinica e neuropsicologica. Tieni in considerazione che CogniFit non offre direttamente una diagnosi medica per la depressione. Si raccomanda di utilizzare questo test psicometrico della Depressione in modo complementare alla diagnosi professionale e non come un sostituto del colloquio clinico.

Protocollo digitalizzato per la valutazione della Depressione (CAB-DP)

Protocollo digitalizzato per la valutazione della Depressione (CAB-DP)

Questa completa valutazione cognitiva per la rivelazione della Depressione consiste in un questionario e una batteria completa di prove neuropsicologiche. La sua durata è di circa 30-40 minuti.

L’adolescente, giovane adulto o la persona anziana a rischio di Depressione deve rispondere ad un questionario che valuta i sintomi e i segni clinici relazionati con questo disturbo, e successivamente dovrà realizzare una serie di esercizi e attività convalidate presentate sotto forma di semplici giochi da PC.

Test criteri diagnostici

Viene presentata una serie di domande di facile risposta diretta a rilevare i principali criteri diagnostici (DSM-5), segni e sintomi della Depressione. Questo questionario è uno strumento di valutazione e uno screening per la Depressione.

Fattori neuropsicologici e profilo cognitivo

Il CAB-DP continua con una serie di esercizi diretti a valutare i principali fattori neuropsicologici identificati nella letteratura scientifica per questo disturbo. I risultati saranno comparati con le scale in base all'età e al sesso dell'utente.

Rapporto dei risultati completo

Una volta terminato il test di Depressione, CogniFit genera un rapporto di risultati totalmente dettagliato, dove appare l’indice di rischio di soffrire del disturbo (basso-medio-alto), e ti permetterà di conoscere i sintomi e i segni di allerta, il profilo cognitivo, l’analisi dei risultati, raccomandazioni e linee guida. I risultati offrono informazioni preziose, e la base per identificare strategie di supporto.

Risultati Psicometrici

Risultati Psicometrici

La Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) utilizza algoritmi brevettati e tecnologia di intelligenza artificiale (IA) che permettono di analizzare più di un migliaio di variabili e notificare se esiste rischio di Depressione con dei risultati psicometrici molto soddisfacenti.

Il profilo cognitivo del rapporto neuropsicologico offre un'alta affidabilità, consistenza e stabilità. Sono stati seguiti disegni di ricerca trasversali come il coefficiente di Alpha di Cronbach, raggiungendo valori prossimi a .9. Le prove Test-Retest hanno ottenuto valori prossimi a 1, ciò dimostra un’alta affidabilità e precisione.

Vedi la lookup table

A chi è diretto?

A chi è diretto?

La Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) ) può essere applicata a adolescenti a partire dai 16 anni, giovani, adulti e persone anzianeche sospettano di soffrire di qualche fattore di rischio relazionato con la Depressione.

Qualsiasi utente privato o professionale può utilizzare senza alcuna difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica per la Depressione. Per utilizzare questo programma clinico non è necessario possedere conoscenze sulla neuroscienza o informatica. È diretto soprattutto a:

Utente privato

Conoscere lo stato del mio cervello, così come i miei punti deboli e quelli di forza.

La Batteria di Valutazione Cognitiva di CogniFit per la depressione permette all'utente di conoscere il rischio di soffrire di questo disturbo dell'umore e lo stato del suo profilo cognitivo. Potrà esplorare i suoi sintomi e conoscere quali capacità cognitive relazionate con la depressione si trovano in buono o in cattivo stato.

Professionisti della salute

Valutare con precisione i miei pazienti e offrire un rapporto completo di risultati

La batteria di valutazione neuropsicologica della Depressione di CogniFit, permette di assistere ai professionisti della salute nell’esercizio di rilevazione, diagnosi e intervento. Individuare i sintomi e le disfunzioni cognitive è il primo passo per identificare questo disturbo dello stato d’animo, e orientare una diagnosi di intervento neuropsicologico adeguato. Con questo potente software di gestione dei pazienti potrai studiare molteplici varianti, e offrire completi rapporti personalizzati.

Familiari, tutor e privati

Identificare se i miei cari presentano rischi di deterioramento cognitivo relazionato con la Depressione

La batteria di valutazione cognitiva per la Depressione è una risorsa scientifica, formata da un questionario e da una serie di semplici prove che possono essere realizzate online. Permetta a qualsiasi persona, senza alcun conoscimento specifico, di valutare i differenti fattori neuropsicologici identificati nella Depressione. Il completo sistema di risultati permette di identificare se esiste il rischio di soffrire di disturbi cognitivi relazionati con la Depressione e specifica le linee guida di attuazione per ciascun caso.

Ricercatori

Misurare le capacità cognitive dei partecipanti a una ricerca.

Con la Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) di CogniFit, i ricercatori avranno la possibilità di misurare in modo comodo e rigoroso le capacità cognitive relazionate con la depressione dei partecipanti allo studio scientifico che stanno realizzando.

I suoi vantaggi

I suoi vantaggi

Utilizzare questo supporto informatico per valutare rapidamente e in modo preciso la presenza di sintomi, debolezze e punti di forza, caratteristiche e disfunzioni ne processi cognitivi colpiti dalla Depressione offre molti vantaggi.

STRUMENTO LEADER

La Valutazione Cognitiva di CogniFit per pazienti con Depressione (CAB-DP) è una risorsa professionale progettata da specialisti nei disturbi dell'umore. Le prove cognitive sono state brevettate e convalidate clinicamente. Questo strumento leader è utilizzato dalla comunità scientifica, università, famiglie, associazioni e fondazioni, e centri medici di tutto il mondo.

FACILE DA GESTIRE

Qualsiasi utente privato o professionale (professionista della salute, familiare, ecc.) Può utilizzare personalmente questa batterie di valutazione neuropsicologica per la Depressione senza la necessità di possedere conoscenze sulla neuroscienza o informatica. Il formato interattivo di questo est permette una gestione rapida ed efficace.

SEMPLICE UTILIZZO

Tutte le aree cliniche sono totalmente automatizzate. Per renderle accessibili e piacevoli sono state sviluppate sotto forma di divertenti giochi interattivi, in modo da facilitare la loro comprensione.

DETTAGLIATO RAPPORTO DEI RISULTATI

La Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) offre un feedback rapido e preciso, costruendo un completo e utile sistema di analisi dei risultati. Apporta informazioni totalmente comprensibili che ci permettono di conoscere i sintomi clinici, le debolezze, i punti di forza e l’indice di rischio.

ANALISI E RACCOMANDAZIONI

Questo potente software permette di analizzare più di migliaia di variabile di questo test di depressione e offre raccomandazioni molto specifiche adattate al tipo di deterioramento e alle necessità di ogni persona.

In quali casi è raccomandabile realizzare questo test di Depressione?

In quali casi è raccomandabile realizzare questo test di Depressione?

Con questa batteria di valutazione è possibile rilevare in modo affidabile il rischio di presentare sintomi e deterioramento cognitivo relazionato con la Depressione negli adolescenti a partire dai 16 anni, giovani, adulti e persone anziane.

Se si sospetta che una persona possa trovarsi a rischio di soffrire di Depressione o di un deterioramento cognitivo relazionato, si raccomanda di realizzare questa valutazione quanto prima. La rilevazione precoce permette di iniziare un trattamento e un adeguato programma di intervento che aiuti ad evitare il deterioramento funzionale della persona.

Non ricevere una rilevazione precoce, né gli strumenti adatti necessari rende molto difficile il funzionamento quotidiano, e può arrecare problemi in ambito lavorativo, nelle interazioni sociali o familiari e nella sfera emotiva.

La Depressione può causare un deterioramento generalizzato e difficoltà nel funzionamento accademico, lavorativo, sociale e personale. Principalmente si può distinguere tra:

V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SUBTIPOS
I sintomi più rappesentativi
Descrizione
V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SINT_1
Sintomi emotivi
Sintomi fisici
Sintomi cognitivi
Sintomi associati

Sintomi emotivi

Nei disturbi depressivi, la tristezza, la mancanza di interesse, la colpa o lo scoraggiamento sono i principali sintomi emotivi. La dopamina e la serotonina sono i principali neurotrasmettitori responsabili di regolare in nostro stato emotivo. Differenti studi affermano che un’attività dopaminergica e serotoninergica ridotta potrebbe essere relazionata con la depressione, causando sintomi depressivi come la tristezza o l’apatia.

Sintomi fisici

I disturbi depressivi sono relazionati con un equilibrio chimico dei nostri neurotrasmettitori. Esistono sensazioni fisiche che possono manifestarsi nel corso della depressione, come la fatica, il mal di testa, i dolori muscolari, la mancanza di appetito o problemi di sonno. Se si rilevano questo tipo di sintomi, è raccomandabile realizzare il Test di Depressione di CogniFit (CAB-DP).

Sintomi cognitivi

La depressione è relazionata con una serie di deficit cognitivi che, oltre ad influenzare negativamente la vita quotidiana della persona, contribuiscono ad esaltare e prolungare la durata del disturbo dello stato d'animo. La letteratura scientifica dimostra in modo notevole che le persone con depressione mostrano certe difficoltà nell'attenzione e nella flessibilità cognitiva, tra le altre capacità.

Sintomi associati

Nei disturbi depressivi, appaiano in modo collaterale una serie di sintomi associati, come l’irritabilità, il pianto, il consumo di sostanze o i cambi di peso. Questi sintomi associati sono molto importanti per rilevare la presenza di depressione, e sono relazionati con i sintomi menzionati anteriormente.

V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SINT_1_5

V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SINT_1_5_A

V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SINT_1_6

V2_ASSESS_Test_depresion_CASES_SINT_1_6_A

Descrizione del questionario sui criteri diagnostici

Descrizione del questionario sui criteri diagnostici

La Depressione è caratterizza da una serie di sintomi e segni clinici. Questi indicatori ci possono far sospettare sulla presenza di questo disturbo. Per questo motivo, il primo passo della Valutazione Cognitiva per pazienti con Depressione (CAB-DP) consiste in un test di screening che si adatta ai principali criteri diagnostici, segni e sintomi della Depressione adeguati a ciascuna fascia d’età.

Le domande che qui sono presentate sono simili a quelle che possono trovarsi in un manuale di diagnosi, questionario clinico o scale di valutazione, ma sono state semplificate cosicché tutti possano comprenderle e rispondere senza difficoltà.

Criteri diagnostici della Depressione nei giovani, adulti e anziani.

Formato da una serie di argomenti di facile risposta che possono essere completati dal professionista responsabile della valutazione, o dalla stessa persona che realizza il test di Depressione. Il test raccoglie elementi sui seguenti ambiti: Sintomi emotivi (tristezza, colpa, scoraggiamento…), Sintomi fisici (fatica, dolori muscolari, problemi di sonno…) E Sintomi associati (irritabilità, Cambi di peso, consumo di sostanze…)

Descrizione della batteria per la valutazione di fattori neuropsicologici implicati nella Depressione

Descrizione della batteria per la valutazione di fattori neuropsicologici implicati nella Depressione

La presenza di alterazioni in alcune delle abilità cognitive può essere un indicatore di Depressione. Un profilo generale delle abilità cognitive può indicarci l'intensità dello sviluppo delle alterazioni cognitive derivate da questo disturbo. Alcuni dei sintomi emotivi, fisici e associati possono essere causati da deficit nelle diverse capacità cognitive. Questi sono gli ambiti e le capacità cognitive valutati nel test di Depressione (CAB-DP).

Domini Cognitivi Valutati
Abilità Cognitive

L'attenzione

Capacità di filtrare le distrazioni e concentrarsi sulle informazioni pertinenti.

Eccellente

7.6% al di sopra della media

Attenzione Divisa

L'attenzione divisa può essere definita come la capacità che il nostro cervello possiede per assistere diversi stimoli o compiti simultaneamente, e rispondere alle molteplici domande dell'ambiente. L'attenzione divisa non solo sembra essere relazionata con la depressione, ma sembra anche essere un buon predittore della risposta al trattamento, della remissione dei sintomi e del rischio di ricaduta. Il deterioramento della capacità di attenzione divisa può essere spiegato o con la riduzione delle risorse assistenziali o con il deterioramento dell'attivazione e/o del controllo discendente delle risorse assistenziali da parte dell'esecutivo centrale.

563Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Focalizzazione

Attenzione focalizzata e Depressione. L’attenzione focalizzata è la capacità di centrare il nostro fuoco attentivo su uno stimolo obbiettivo, indipendentemente dalla durata di tale fissazione. Spesso, le persone con Depressione hanno difficoltà nel fissare la propria attenzione sugli stimoli o eventi rilevanti e appropriati a ciascuna situazione, concentrandosi sugli eventi e pensieri più negativi.

535Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Inibizione

L’inibizione è la capacità di controllare le risposte automatiche e generare risposte filtrate dall'attenzione o il ragionamento. Le persone con depressione possono presentare difficoltà nell’inibire pensieri negativi e, allo stesso tempo, presentare un eccesso di inibizione che conduce ad un blocco della condotta.

629Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Attualizzazione

Il monitoraggio è la capacità di supervisionare la nostra condotta e assicurarci di rispettare il piano d’azione prestabilito. Le persone con questo disturbo potrebbero avere problemi cognitivi nel momento in cui devono supervisionare la propria condotta, credendo di fare le cose peggio di come in realtà stanno facendo.

704Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Memoria

Capacità di conservare o manipolare nuove informazioni e recuperare i ricordi del passato.

Eccellente

8.2% al di sopra della media

Memoria a Breve Termine

Memoria a brave termine e Depressione. La memoria a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni durante un breve periodo di tempo. Il disequilibrio nei neurotrasmettitori e i cambi neurofunzionali, come la riduzione del volume dell'ippocampo, potrebbero essere le cause per le quali le persone con depressione mostrano problemi in questo tipo di memoria.

574Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Memoria di Lavoro

Memoria di lavoro e Depressione. La memoria di lavoro è la capacità di mantenere e manipolare informazioni necessarie per compiti cognitivi complessi, come la comprensione del linguaggio, l'apprendimento e il ragionamento. Gli studi sulla memoria nelle persone con Depressione hanno dimostrato in modo rilevante la difficoltà nel realizzare in modo effettivo le attività della memoria di lavoro.

511Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Coordinazione

Capacità di eseguire in modo efficiente movimenti precisi e ordinati.

Eccellente

7.8% al di sopra della media

Coordinazione Motoria

Coordinazione occhio-mano e Depressione. La coordinazione occhio mano è la capacità che ci permette di essere efficienti nella realizzazione di attività motorie con la mano che richiedono un feedback visivo. Quando questa capacità è alterata, come nella Depressione, si può osservare una certa goffaggine motoria, così come difficoltà nella manipolazione e precisione. Alcuni studi dimostrano che nei pazienti con depressione può essere alterata la Coordinazione occhio-mano dal rallentamento e dalla mancanza di dopamina.

482Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Tempo di Reazione

Tempo di reazione e Depressione. Il tempo di reazione fa riferimento al tempo che trascorre dal momento in cui percepiamo qualcosa fino a quando rispondiamo a questo stimolo. Le persone che soffrono di depressione solitamente mostrano lentezza nel tempo di risposta.

512Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Percezione

Capacità di interpretare gli stimoli dell'ambiente circostante.

Eccellente

8.1% al di sopra della media

Percezione dello Spazio

Percezione spaziale e Depressione. La percezione spaziale è la capacità di posizionarci rispetto al mondo e interpretare spazialmente gli oggetti che ci circondano. Non è raro che le persone depresse soffrano di disorientamento spaziale e temporale.

565Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Percezione Visiva

Percezione visiva e Depressione. La percezione visiva è la capacità di interpretare le informazioni che ci vengono date attraverso gli occhi sull'ambiente che ci circonda. Sono state descritte alterazione nella percezione visiva delle persone depresse. Le alterazioni possono portare, anche in casi estremi, a difficoltà nel rilevare le differenze nei contrasti del bianco e del nero.

485Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Ragionamento

Capacità di elaborare (ordinare, correlare ...) in modo efficiente le informazioni acquisite.

Eccellente

8.4% al di sopra della media

Pianificazione

Capacità di pianificazione e Depressione. La pianificazione è la capacità di organizzare mentalmente la forma migliore di conseguire un obbiettivo nel futuro. Le persone con Depressione solitamente presentano alterazioni nella pianificazione, ciò può provocare problemi nella strutturazione del pensiero e dei progetti della quotidianità.

659Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Velocità di Elaborazione

Velocità di elaborazione e Depressione. La velocità di elaborazione è il tempo di cui ha bisogno una persona per realizzare un'attività mentale. Nei pazienti con disturbo depressivi, l’organismo è rallentato tanto fisicamente come mentalmente, mostrando più lentezza nel flusso del pensiero.

456Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Flessibilità Cognitiva

Flessibilità cognitiva e Depressione. La flessibilità cognitiva è la capacità he h il nostro cervello per adattare la nostra condotta e il nostro pensiero a situazioni nuove, mutevoli o inaspettate. Nella depressione, i pensieri negativi, il senso di colpa o di incapacità, si convertono in ruminazioni e cicli dai quali è molto difficile uscirne.

562Il tuo punteggio

400Media per la tua età

Attività di valutazione contenute

Le nostre valutazioni cognitive digitali

I test digitali CogniFit sono progettati per misurare aree cognitive specifiche e sono raggruppati insieme per formare batterie personalizzate basate sui requisiti unici del disegno dello studio e della popolazione. Scopri di più sui nostri diversi test e su come possono supportare le esigenze specifiche del tuo studio esplorando i dettagli e le demo di seguito.

Prova di maschiatura

Il test di Velocità REST-HECOOR si ispira al classico Finger Tapping Test della batteria di valutazione NEPSY (Korkman et al., 1998). Il partecipante al test deve premere il maggior numero di volte possibile per 10 secondi e nel minor tempo possibile con il mouse, o con il dito se si utilizza un dispositivo touch screen, su un'area definita dello schermo. I dati vengono raccolti come numero di clic durante il tempo assegnato, numero di clic all'interno dell'area definita e numero di clic al di fuori dell'area definita.

Test di vigilanza psicomotoria

Il Test di Risoluzione REST-SPER è stato ispirato dai paradigmi classici del Go/No Go Task (Gordon &; Caramazza, 1982), del Continuous Performance Test (Conners, 1989; Epstein et al., 2001) e del Psychomotor Vigilance Task (Dinges &; Powell, 1985). L'esaminatore deve cliccare rapidamente sui cerchi che compaiono sullo schermo e ignorare gli esagoni, se compaiono. Nel compito ci sono 16 elementi di soli cerchi e 8 elementi di cerchi ed esagoni. Per ogni item, vengono raccolti dati sul tempo di risposta, sull'accuratezza della risposta e sulla distanza dal cursore al centro dell'obiettivo.

Test di durata della memoria di lavoro visiva

Il test di concentrazione VISMEM-PLAN si basa sul block-tapping test di Corsi (Corsi, 1972; Kessels et al., 2000; Wechsler, 1945). Nella prima parte del compito, vengono illuminati alcuni cerchi, all'interno di un insieme fisso di cerchi. L'esaminando deve memorizzare quali cerchi sono stati illuminati e poi cercare di riprodurre la sequenza nell'ordine corretto. Nella seconda parte del compito, si aggiunge un ritardo di 4 secondi tra la prima e la seconda schermata, per aumentare il tempo a disposizione dell'utente per trattenere le informazioni.

Test di coordinazione occhio-mano Traiettoria fissa e direzione prevedibile

Il test di Sincronizzazione UPDA-SHIF si basa sul Vienna Test System (VST) (Whiteside, 2002). In questo compito si chiede all'esaminando di seguire con attenzione e precisione una palla che si muove lungo una traiettoria. Viene presa in considerazione la distanza in pixel tra il centro della sfera e il cursore spostato dall'utente.

Test di memoria lessicale multimodale

Il test di identificazione COM-NAM si basa sulla prova di denominazione di Boston Naming Test (Kaplan et al., 1983) e sul WAIS-III Vocabulary Test (Wechsler, 1997). Per ogni oggetto visualizzato, l'esaminando deve scegliere tra tre possibilità: 1) l'oggetto è presentato per la prima volta nel compito, 2) l'ultima volta che l'oggetto è apparso è stato letto ad alta voce, oppure 3) l'ultima volta che l'oggetto è apparso è stato presentato come un'immagine.

Test di estensione delle cifre

Il test di sequenziamento WOM-ASM si basa sul classico test delle cifre dirette e indirette della WAIS-III (Wechsler, 1997). L'esaminando deve ricordare e riprodurre sequenze numeriche sempre più lunghe, che appaiono sullo schermo cifra per cifra. Il compito inizierà con una sequenza di due numeri.

Test di memoria lessicale

Il test di indagine REST-COM si è basato sul classico Boston Naming Test (Kaplan et al., 1983), sul WAIS-III Vocabulary Test (Wechsler, 1997), sull'Attention Variables Test (Greenberg et al., 1996) e sul Rey Auditory Verbal Learning Test (Schmidt, 1994). Viene mostrata una serie di oggetti. In una nuova serie di oggetti, il partecipante al test deve riconoscere solo gli oggetti mostrati in precedenza. Questa nuova serie può essere presentata sotto forma di immagini o di parole.

Prova Stroop

Il test di equivalenza INH-REST si basa sul classico test di Stroop (Stroop, 1935). Al partecipante viene chiesto di premere la barra spaziatrice (go) solo se i nomi dei colori sullo schermo sono stampati nel colore corrispondente e di astenersi dal premere (no go) se il colore delle lettere non corrisponde al nome del colore stampato.

Test di attenzione divisa

Il test di simultaneità DIAT-SHIF è derivato dal classico test di Stroop (Stroop, 1935), dal Vienna Test System (Whiteside, 2002) e dal Test delle Variabili di Attenzione (Greenberg et al., 1996). Il soggetto deve seguire con precisione una palla che si muove e ruota in tutte le direzioni sullo schermo, eseguendo contemporaneamente una variante del test di Stroop.

Cervello e Depressione

Cervello e Depressione

Nonostante l'enorme interesse che è stato dedicato al conoscimento delle cause della depressione, oggi, ancora, non si conoscono con esattezza i meccanismi che la causano e le conseguenze che generano nel cervello. I problemi emotivi, comportamentali e cognitivi relazionati con la Depressione sono basati su determinate alterazione cerebrali. Le principali aree cerebrali che si vedono alterate nella Depressione sono il Sistema limbico e la Corteccia prefrontale, che sono strettamente relazionate tra loro.

1 Sistema limbico

Il sistema limbico è formato da un insieme di strutture cerebrali responsabili, a grandi linee, di identificare e gestire le nostre emozioni. Le strutture del sistema limbico che sembrano essere alterate nella Depressione sono principalmente, l’ippocampo, la amigdala, i gangli basali, la corteccia cingolata anteriore e l’ipotalamo. Alcuni studi hanno dimostrato la riduzione del volume dell’ippocampo nella persone con depressione, ciò potrebbe spiegare alcuni ei problemi cognitivi associati a questo disturbo.

2 Corteccia prefrontale

La corteccia prefrontale si trova nella parte più anteriore del cervello ed è responsabile delle funzioni di ordine superiore, come la pianificazione o altre funzioni esecutive. È stato notato un particolare coinvolgimento della corteccia prefrontale dorsolaterale e della corteccia orbitofrontale nelle persone con depressione. La corteccia dorsolaterale è relazionata con l'iniziativa, la fluidità, l'inibizione, la flessibilità cognitiva, la autoregolazione, la pianificazione e la presa di decisione, capacità solitamente alterate nella Depressione. La corteccia orbitorfrontale, che si relazione principalmente con la condotta sociale e la personalità, mostrano anche una riduzione del suo volume nelle persone che soffrono di Depressione.

3 Locus coeruleus

Diminuzione della Noradrenalina: Nella depressione c'è una diminuzione di questo neurotrasmettitore, che è strettamente correlato all'iniziativa, alla fluidità, all'inibizione, alla flessibilità cognitiva, all'autoregolazione, alla pianificazione e al processo decisionale e all'attenzione, abilità di solito alterate nella Depressione.

4 Nucleo del Rafe

Diminuzione della Serotonina: La serotonina svolge un ruolo di primo piano nell'umore positivo o negativo. Quando i livelli di serotonina diminuiscono anche la nostra sensazione di felicità diminuisce. È anche coinvolto nella digestione, nella temperatura corporea o nel sonno.

5 Ippocampo

L'ippocampo è l'epicentro cerebrale della memoria. È stato dimostrato che nei pazienti con depressione dopo anni di malattia, l'ippocampo appariva più stretto e rattrappito, il che ha un grande impatto su tutte le abilità cognitive legate alla memoria.

Servizio al cliente

Servizio al cliente

Se hai domande sul funzionamento, la gestione o l’iterpretazione dei dati delle nostre Valutazioni, puoi contattarci inmediatamente. Il nostro team di professionisti risolverá i tuoi dubbi e sará a tua completa disposizione.

Contattaci Ora

Riferimenti scientifici

Riferimenti scientifici

  • Preiss, M., Shatil, E., Cermáková, R., Cimermanová, D., Ram, I. Personalized Cognitive Training in Unipolar and bipolar Disorder: A Study of Cognitive Functioning. Front hum Neurosci. 2013 May, 8(108):1-10.
  • Penninx, B., Milaneschi, Y., Lamers, F., Vogelzangs, N. Understanding the somatic consequences of depression: biological mechanisms and the role of depression symptom profile. BMC Medicine. 2013 May 11(129):1-14.
  • American Psychiatric Association. Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5), Fifth edition. 2013.
  • Abramson, L. Y., Metalsky, G. I., Allow, L.B. Hopelessness depression: A theory-based subtype of depression. Psychological Review. 1989, 96(2):358-372.
  • Beck, A. T., Steer, R. A., Beck, J. S., Newman C. F. Hopelessness, Depression, Suicidal Ideation, and Clinical Diagnosis of Depression. Suicide and Live-Threatening Behavior. 1993, 23(2):139-145.
  • Netler, E. J., Barrot, M., DiLeone, R. J., Eisch, A. J., Gold, S. G., Monteggia, L. M. Neurobiology of Depression. Neuron. 2002 Mar 34(1):13-25.
  • Brintzenhofe-Szoc, K. M., Levin, T. T., Li, Y., Kissane, D. W., Zabora, J. R. Mixed Anxiety/Depression Symptoms in a Large Cancer Cohort: Prevalence by Cancer Type. Psychosomatics. 2009 Jul 50(4):383-391.
  • Collins, M. M., Corcoran, P., Perry, I. J. Anxiety and depression symptoms in patients with diabetes. Diabetic Medicine. 2009 Feb 26(2):153-161.
  • Kannis-Dymand, L., Hughes, E., Mulgrew, K., Carter, J. D., Love, S. Examining the roles of metacognitive beliefs and maladaptive aspects of perfectionism in depression and anxiety. Behav Cogn Psychother. 2020 Mar 16:1-12.
  • Weissman, M. M, Bland, R. C., Canino, G. J., Faravelli, C., Greenwald, S., Hwu, H., Joyce, P-R., Karam, E. G., Lee, C., Lelouch, J., Lépine, J., Newman, S. C., Rubio-Stipec, M., Wells, J. E., Wickramaratne, P. J., Wittchen, H., Yeh, E. Cross-National Epidemiology of Major Depression and Bipolar Disorder. JAMA. 1996, 276(4):293-299.
  • Tsuno, N., Besset, A., Ritchie, L. Sleep and Depression. The Journal of Clinical Psychiatry. 2005, 66(10):1254-1269.
  • Whitton, A. E., Treadway, M. T., Pizzagalli, D. A. Reward processing dysfunction in major depression, bipolar disorder and schizophrenia. Curr Opin Psychiatry. 2015 Jan 28(1):7-12.
  • Agid, O., Shapira, B., Zislin, J., Ritsner, M., Hanin, B., Murad, H., Troudart, T., Bloch, M., Heresco-Levy, U., Lerer, B. Environment and vulnerability to major psychiatric illness: a case control study of early parental loss in major depression, bipolar disorder and schizophrenia. Molecular psychiatry. 1999, 4:163-172.
  • Nolen-Hoeksema, S. Gender Differences in Depression. SAGE journals. 2001 Oct 10(5): 173-176.
  • Sjöberg, L., Karlsson, B., Atti, A., Skoog, I., Fratiglioni, L., Wang, H. Prevalence of depression: Comparisons of different depression definitions in population-based samples of older adults. Journal of Affective Disorders. 2017 Oct 221: 123-131.
  • Martínez-Arán, A., Vieta, Eduard, Reinares, M., Colom, F., Torrent, C., Sánchez-Moreno, J., Benabarre, A., Goikolea, J. M., Comes, M., Salamero, M. Cognitive Function Across Manic or Hypomanic, Depressed, and Euthymic States in Bipolar Disorder. The American Journal of Psychiatry. 2004 Feb 161(2):262-270.
  • Rock, P. L., Roiser, J. P., Reidel, W. J., Blackwell, A. D. Cognitive impairment in depression: a systematic review and meta-analysis Cambridge University Press. 2013 Oct 44(10):2029-2040.
  • Matrazziti, D., Consoli, G., Picchetti, M., Carlini, M., Faravelli, L. Cognitive impairment in major depression. European Journal of Pharmacology. 2010 Jan 626(1):83-86.
  • Reifler, B. V., Larson, E., Hanley, R. Coexistence of cognitive impairment and depression in geriatric outpatients. The American Journal of Psychiatry. 1982, 139(5):623-626.
  • Werner, N. S., Meindl, T., MAterne, J., Engel, R. R., Huber, D., Riedel, M., Reiser, M., Henning-Fast, K. Functional MRI study of memory-related brain regions in patients with depressive disorder. Journal of Affective Disorders. 2009 Dec 119(1-3):124-131.
  • López-Figueroa, A. L., Norton, C. S., López-Figueroa, M. O., Armellini-Dodel, D., Burke, S., Akil, H., López, J. F., Watson, S. J. Serotonin 5-HT1A, 5-HT1B, and 5-HT2A receptor mRNA expression in subjects with major depression, bipolar disorder, and schizophrenia. Biological Psychiatry. 2004 Feb 55(3):225-233.
  • Kato, T. Molecular genetics of bipolar disorder and depression. Psychiatry and Clinical Neurosciences. 2007 Feb 61(1):3-19.
  • Fried, E. I., Epskamp, S., Nesse, R. M., Tuerlinckx, F., Borsboom D. What are ‘good’ depression symptoms? Comparing the centrality of DSM and non-DSM symptoms of depression in a network analysis. Journal of Affective Disorders. 2016 Jan 189:314-320.
  • Boyd, J. H., Weissman, M. M., Thompson, W. D., Myers, K. Screening for Depression in a Community Sample. Understanding the Discrepancies Between Depression Symptom and Diagnostic Scales. Arch gen Psychiatry. 1982 Oct 39(10):1195-1200.
  • McIntyre R. S., Filteau, M., Martin, L., Patry, S., Carvalho, A., Cha, D. S., Barakat, M, Miguelez, M. Treatment-resistant depression: Definitions, review of the evidence, and algorithmic approach. Journal of Affective Disorders. 2014 Mar 156:1-7.
  • Berman, R. M., Narasimhan, Meera, Charney, D. S. Treatment-refractory depression: Definitions and characteristics. Depression & Anxiety. 1997 Dec 5(4):154-164.
  • Fava, M. Diagnosis and definition of treatment-resistant depression. Biological Psychiatry. 2003 Apr 53(8):649-659.
  • Fava, M., Davidson, K. G. Definition and epidemiology of treatment-resistant depression. Psychiatric Clinics of North America. 1996 Jun 19(2):179-200.

Inserisci il tuo indirizzo email