Informazioni sui cookie su questa pagina Web

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la sua esperienza online. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le sue preferenze sui cookie, ipotizziamo che accetti il nostro uso dei cookie. Per ottenere maggiori informazioni o modificare le sue preferenze sui cookie, visiti la nostra politica sui cookie.

Accettare
Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito di carica con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati

Conferma che gli allenamenti e/o le valutazioni sono per uso personale.Stai per creare un account personale. Questo tipo di account è progettato per aiutarti a valutare e allenare le tue capacità cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alla valutazioni cognitive per i tuoi pazienti.Creerai un account di gestione del paziente. Questo account è progettato per aiutare i professionisti della salute (medici, psicologi...) alla diagnosi e all'intervento di disturbi cognitivi.

Conferma che vuoi offrire allenamenti e/o valutazioni cognitive ai tuoi amici o familiari. Stai per creare un account di famiglia. Questo account è progettato affinché i tuoi familiari possano avere accesso alle valutazioni e agli allenamenti di Cognifit

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i partecipanti di uno studio di ricerca.Stai per creare un account di ricerca.Questo account è appositamente progettato per aiutare i ricercatori con i loro studi nelle aree cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i tuoi alunni.Stai per creare un account di gestione degli alunni.Questo account è progettato per aiutare alla diagnosi e all'intervento dei disturbi cognitivi di bambini e giovani studenti.

Per uso personale (a partire dai 16 anni)

loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

corporativelanding_Denominacion_social_picture
  • Accedi a una serie completa di test cognitivi per valutare la capacità di denominazione

  • identifica e valuta la presenza di alterazioni o deficit

  • Strumenti convalidati per migliorare o riabilitare la capacità di dennominazione e altre funzioni cognitive

loading

Cos'é la capacitá di denominazione?

La Denominazione è la capacità che abbiamo di fare riferimento a un oggetto, persona, luogo, concetto o entità in base al nome. Per denominare un oggetto bisogno di "ricorrere" al magazzino lessicale del nostro cervello, trovare una particolare parola che stiamo cercando e riprodurla. Ciò avviene in tre fasi che dipendono da tre diversi sistemi:

  • Fase 1 (o del sistema semantico):Recuperiamo le informazioni conosciute di quello a cui vogliamo dare un nome. Ad esempio, se troviamo un vecchio compagno di liceo, vedendolo identifichiamo ciò per cui lo conosciamo: compagno di classe che era nella sezione A e che usciva con alcuni coetanei
  • Fase 2 (o sistema fonologico lessicale) : recuperiamo la parola che meglio esprime il significato. Nell'esempio, "Antonio" sarebbe il nome del compagno in questione e la parola quindi più appropriata. Questa sarebbe la chiave del processo stesso di Denominazione.
  • Fase 3 (o archivio dei fonemi ) . Recuperiamo ciascuno dei fonemi che compongono la parola scelta. Seguendo l'esempio, “/a/, /n/, /t/, /o/, /n/, /i/, /o/”.

Questi tre sistemi sono indipendenti e possono essere modificate uno senza influenzare gli altri . Così, la capacità di recuperare una parola specifica nel nostro lessico è indipendente dalla conoscenza che abbiamo di ciò che si vuole chiamare.

Così potremmo voler ricordare il nome di questo nostro partner, sapere che cosa rapporto che abbiamo con lui e in grado di descrivere il loro aspetto mentale o dire coincidisteis Che anno in classe, ma non essendo in grado di ricordare, ad un certo punto, il suo nome di battesimo. Questo fenomeno è noto come "Effetto della punta della lingua", che può avvenire senza alcun disturbo. Inoltre, questo effetto è strettamente legato alla "Effetto della sorellastra", che è che, quando si è alla ricerca di una determinata parola, si arriva alla mente un altro o altri, che impedisce di trovare la parola che si voleva.

L' archivio lessicale è in realtà una serie di pattern di attivazione neurale in cui sono coinvolte diverse parti del cervello. E 'stata costruita gradualmente secondo identificare gli oggetti, li etichetta e includerlo nel negozio. Una volta fatto questo, si può andare al negozio lessico, sia quando vediamo l'oggetto, come quando non davanti. Quando si nomina un soggetto, ci sono diverse caratteristiche che influenzano la facilità con cui evochiamo (o recuperare il negozio lessico) il nome desiderato, come la familiarità o quanta esperienza che abbiamo con l'oggetto, persona o concetto, o la frequenza con cui siamo esposti a tale entità.

Esempi di capacitá di denominazione

  • Stai dicendo un amico che andrai al compleanno di un'altra persona, il momento in cui dici di che è il compleanno ( "E 'il compleanno di Peppe"), si utilizza la Denominazione.
  • Quando in un esame che in cui vi si chiede in quale città si trova la Torre Eiffel, cerchi il nome nel magazzino del lessico e rispondi con il nome della città, denominandola ( "la Torre Eiffel è a Parigi").
  • In un cruciverba ti chiedono "Sensazione di dolore, tenerezza e identificazione con la sofferenza di qualcuno", nel dare un nome a quella sensazione ( "Compassione"), stai denominando.
  • Se un bambino piccolo indica un cane e dire "bau", sta denominando il cane in modo rudimentale (dal suono che fa), perché ancora sta acquisendo e sviluppando la capacità di denominare.
  • Se i vigili del fuoco stanno cercando di spegnere un incendio in una casa e uno di loro dice ad un altro: "Va a chiudere il rubinetto del gas che si trova nel seminterrato, dopo la vernice verde". Il tempo è poco e, se fosse in grado di accedere a ciascuna delle parole, probabilmente non darebbe loro il tempo di risolvere il problema. La denominazione è una funzione che impoeghiamo costantemente.

Disturbi e patologie associate ad una capacitá di denominazione con deficit

Il disturbo per eccellenza della Denominazione é la afasia anomica o anomia. Si tratta di un disturbo in cui é interessato solo la capacitá di denominare, mantenendo intatti il resto dei componenti del linguaggio. La persona che soffre di anomie subisce una sorta di "effetto della punta della lingua" costante con molte (anche le più comuni) parole. Potrebbe aver perso la strada o non ha accesso a quella particolare parte del magazzino, di modo che trovare la parola che cerca è estremamente più complicato.

Le persone con anomia mantengono la comprensione della lingua, la produzione (ad eccezione dei nomi che non trovato), la ripetizione e la conoscenza delle parole che cercano di evocare. Se qualcun altro gli fornisse la parola in questione, il paziente con anomia è in grado di riconoscere che è la parola che si sta cercando, ma è facile che perda dinuovo l' accesso a tale parola nel momento in cui smetta di ripeterla tra sé e sé. Inoltre, è caratteristico che le persone con anomia si esprimano con circonlocuzioni (fare giri di parole per evitare le parole che non sono in grado di ricordare), utilizzano le parole generali ( "una cosa" invece di "candelabri"), le parole di riempimento ( "Sì, bene, lo sai ") e fanno pause (in cui stanno cercando le parole più appropriate).

A seconda della posizione della lesione possono avere difficoltà con i nomi propri (polo temporale), nomi comuni (corteccia temporale inferiore), verbi (Area di Brocca e dintorni) o varie combinazioni di questi.

Tuttavia, vi sono un'altra serie di malattie in cui la Denominazione è alterata, anche se viene colpita assieme ad altre funzioni. Si tratta di patologie come Il Morbo di Alzheimer, Specific Language Impairment (SLI) o lademenza semantica.

Anche nella demenza semantica se verificano problemi di Denominazione nellasemantica, non sono identici. Pertanto, non bisogna confondere i problemi di Denominazione con la demenza semantica. In questo caso, ciò che accade è che la persona perde le informazioni contenute nel magazzino semantico, non l' accesso al magazzino. Così, la persona non è in grado di fornire nessuna informazione (forse solo informazioni molto generali) circa la parola che si sta cercando di dire.

Inoltre, nella dislessia o nel Disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività (ADHD), possono anche causare problemi nella Denominazione di parole o alla velocità in cui svolge questo compito.

Come misurare e valutare le capacitá di denominazione?

La denominazione è fondamentale per la comunicazione e l'apprendimento. E 'la chiave per l'efficienza e la comprensione della lingua. In ogni situazione in cui è necessario fare riferimento a qualcosa, useremo la denominazione.

Attraverso una valutazione neuropsicologica completa si possono valutare in modo efficiente e a lungo raggio le funzioni cognitive, compresa la capacità di denominazione. In particolare, per valutare la capacità di denominazione, abbiamo diversi compiti convalidati, che permettono di valutare con precisione la capacità dell'utente di denominare parole. I test per valutare la capacità cognitiva sj soni ispirati ai compiti di NEPSY, di Korkman, Kirk e Kemp (1998). Con questi compiti oltre alla capacità di denominazione, si misurano anche la percezione visiva, il tempo di risposta, la memoria contestuale e flessibilità cognitiva.

  • Test di Decodifica VIPER-NAM: Immagini di oggetti appaiono sullo schermo per un breve periodo di tempo e scompaiono. Successivamente quattro lettere appaiono, e solo una corrisponde alla prima lettera del nome dell'oggetto, che sta per la lettera dell' oggetto. Bisogna portarlo a termine nel minor tempo possibile.
  • Test di Identificazione COM-NAM : Gli oggetti appaiono sullo schermo attraverso immagini o il suoni. Dopo questo, dobbiamo indicare se l'oggetto è apparso come immagine, come suono o se, al contrario, non è apparso
  • Test di Indagine REST-COM :Gli oggetti appaiono per un breve periodo. Quindi è necessario selezionare la parola corretta con le immagini presentate, il più rapidamente possibile.

Come riabilitare o migliorare la capacitá di Denominazione?

Tutte le abilità cognitive, tra cui la Denominazione, possono essere apprese,allenate e migliorate. Su CogniFit diamo la possibilitá di farlo in modo professionale.

CogniFit fornisce una batteria di esercizi clinici volti a riabilitare la denominazione e altre funzioni cognitive. La riabilitazione della denominazione si basa sulla plasticitá cerebrale. Il cervello e le sue connessioni neurali possono essere rafforzate utilizzando le funzioni che dipendono da esse. Così, sarà rafforzata dia la denominazione sia le basi neurali di questa funzione, migliorando la loro efficienza. Favorendo le connessioni di parole con cui si hanno difficoltà, sarà più facile per il cervello accedere al magazzino lessicale per recuperare il nome della parola che stiamo cercando.

La creazione del programma di stimolazione cognitiva CogniFit è stata effettuata da uncompleto team di professionisti specializzati nello studio dei processi di plasticità sinaptica e neurogenesi. Questo programma inizia con una valutazione accurata della capacità di denominazione e di altre funzioni cognitive di base. Sulla base dei risultati della valutazione, il programma di stimolazione cognitiva CogniFit offre un allenamento cognitivo automatizzato personalizzato per rafforzare la capacità di denominazione e di altre funzioni cognitive ritenute necessarir in base alla valutazione.

Per migliorare la capacità di Denominazione é necessario un allenamento adeguato e coerente. CogniFit ha strumenti di valutazione e riabilitazione per migliorare la funzione cognitiva. Per una corretta stimolazione sono necessari 15 minuti al giorno, due o tre giorni alla settimana.

È possibile accedere al programma di stimolazione cognitiva di CogniFit attraverso Internet. Una varietà di attività interattive come divertenti giochi di mente, che può essere fatto da computer. Alla fine di ogni sessione, CogniFit visualizzerá un dettagliato progresso grafico dello stato cognitivo.

Inserisci il tuo indirizzo email