Informazioni sui cookie su questa pagina Web

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la sua esperienza online. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le sue preferenze sui cookie, ipotizziamo che accetti il nostro uso dei cookie. Per ottenere maggiori informazioni o modificare le sue preferenze sui cookie, visiti la nostra politica sui cookie.

Accettare
Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati

Conferma che gli allenamenti e/o le valutazioni sono per uso personale.Stai per creare un account personale. Questo tipo di account è progettato per aiutarti a valutare e allenare le tue capacità cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alla valutazioni cognitive per i tuoi pazienti.Creerai un account di gestione del paziente. Questo account è progettato per aiutare i professionisti della salute (medici, psicologi...) alla diagnosi e all'intervento di disturbi cognitivi.

Conferma che vuoi offrire allenamenti e/o valutazioni cognitive ai tuoi amici o familiari. Stai per creare un account di famiglia. Questo account è progettato affinché i tuoi familiari possano avere accesso alle valutazioni e agli allenamenti di Cognifit

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i partecipanti di uno studio di ricerca.Stai per creare un account di ricerca. Questo account è appositamente progettato per aiutare i ricercatori con i loro studi nelle aree cognitive.

Conferma che desideri accedere agli allenamenti e alle valutazioni cognitive per i tuoi alunni.Stai per creare un account di gestione degli alunni.Questo account è progettato per aiutare alla diagnosi e all'intervento dei disturbi cognitivi di bambini e giovani studenti.

Per uso personale (a partire dai 16 anni)

loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

corporativelanding_Test_discalculia_social_picture
  • Test di valutazione neuropsicologica per la discalculia .

  • Esplora la maggior parte delle aree del cervello associate con discalculia

  • Valuta la presenza di possibili deficit cognitivi

Inizia ora
loading

Descrizione della Batteria per valutare e identificare la Discalculia

La Batteria Computerizzata per la Valutazione Cognitiva della Discalculia o Cognitive Assessment Battery for Dyscalculia (CAB-DC) di CogniFit è uno strumento leader professionale, formato da una serie di prove cliniche e compiti convalidati, diretti ad individuare e valutare in modo rapido e preciso la presenza di sintomi, caratteristiche e disfunzioni nei processi cognitivi colpiti nella Discalculia.

Questo innovativo test online è una risorsa scientifica che permette di realizzare uno screening cognitivo completo, di conoscere i punti deboli e quelli di forza, e valutare l'indice di rischio di presenza di discalculia. Questo test è rivolto a bambini maggiori di 7 anni, giovani e adulti. Qualsiasi utente privato o professionale può utilizzare senza alcuna difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica.

Il rapporto dei risultati sarà disponibile automaticamente dopo aver realizzato il test che solitamente dura circa 30-40 minuti.

Questo disturbo di apprendimento comporta una difficoltà significativa e persistente che colpisce le abilità linguistiche associate al calcolo matematico. La cartella clinica e la valutazione di diverse sfere, in particolare la neuropsicologia, continuano ad essere gli strumenti più efficienti per diagnosticare la discalculia. Tieni in considerazione che CogniFit non offre direttamente una diagnosi medica di discalculia. Si raccomanda di utilizzare questo test completo di discalculia in modo complementare alla diagnosi professionale e non come un sostituto del colloquio clinico.

Protocollo digitalizzato per la valutazione della discalculia (CAB-DC)

Questa completa valutazione cognitiva per la rivelazione della discalculia consiste in un questionario e una batteria completa di prove neuropsicologiche. La sua durata è di circa 30-40 minuti.

La persona a rischio di discalculia deve rispondere a un questionario iniziale che valuta i sintomi e i segni clinici per la sua età e automaticamente dopo dovrà realizzare una serie di esercizi e attività convalidate che si presentano sotto forma di semplici gioca da PC.

    QUESTIONARIO CRITERI DIAGNOSTICI: Vengono presentate una serie di domande di facile risposta dirette a rilevare i principali criteri diagnostici, segni e sintomi mediante un test di screening che si adatta all’età della persona a rischio di discalculia.
  • FATTORI NEUROPSICOLOGICI E PROFILO COGNITIVO: Continua con una serie di esercizi diretti a valutare i principali fattori neuropsicologici identificati nella letteratura scientifica per questo disturbo. Dedicandosi, soprattutto, agli indici delle funzioni esecutive. Utilizza scale cliniche e prove convalidate per l’età dell’utente.
  • RAPPORTO COMPLETO DEI RISULTATI: Una volta terminato il test di discalculia, riceverai un rapporto dei risultati totalmente dettagliato, dove appare l’indice di rischio di soffrire di discalculia (basso-medio-alto), i sintomi e i segni di allerta, il profilo cognitivo, l’analisi dei risultati, raccomandazioni e linee guida. I risultati offrono informazioni preziose, e la base per identificare strategie di supporto o consigliano di recarsi da un professionista specializzato affinché possa realizzare maggiori prove e studiare il caso dettagliatamente.

Risultati Psicometrici

Il test di Discalculia di CogniFit (CAB-DC), utilizza algoritmi brevettati e tecnologia di intelligenza artificiale (IA) che permettono di analizzare più di un migliaio di variabili e avvisare se esiste rischio di discalculia con dei risultati psicometrici molto soddisfacenti.

Il profilo cognitivo del rapporto neuropsicologico offre alta affidabilità, consistenza e stabilità. Il test è stato validato attraverso ripetute prove e processi di misurazione. Sono stati seguiti disegni di ricerca trasversale come il coefficiente di Alpha di Cronbach, raggiungendo valori intorno al .9. Le prove Test –Retest hanno ottenuto valori vicino a 1, ciò dimostra un’alta affidabilità e precisione.

Vedi la tabella di convalida.

A chi è diretto?

La batteria di valutazione di Discalculia (CAB-DC) di può applicare a bambini maggiori di 7 anni e adulti che sospettano di trovarsi a rischio di discalculia.

Qualsiasi utente privato o professionale può utilizzare senza alcuna difficoltà questa batteria di valutazione neuropsicologica. Per utilizzare questo programma clinico non è necessario possedere conoscenze sulla neuroscienza o informatica. È diretto specialmente a:

  • Professionisti della salute -Valutare con precisione i miei pazienti e offrire un rapporto completo di risultati-: La batteria di valutazione neuropsicologica della discalculia di CogniFit, permette di assistere ai professionisti della salute nell’esercizio di rilevazione, diagnosi e intervento. Individuare i sintomi e le disfunzioni cognitive è il primo passo per identificare la discalculia, e orientare una diagnosi di intervento neuropsicologico adeguato. Con questo potente software di gestione dei pazienti potrai studiare molteplici varianti, e offrire completi rapporti personalizzati.
  • Scuole e personale docente: Individuare quegli alunni a rischio di discalculia. Aiutare a prevenire l’insuccesso scolastico-: Questa serie di prove neuropsicologiche sotto forma di semplici test, permette ai professori ed educatori non specializzati nell'ambito della discalculia, di valutare con obbiettività gli studenti, e creare completi rapporti personalizzati che permettono di conoscere i loro punti di debolezza e di forza, e individuare rapidamente quegli alunni a rischio di discalculia, che richiedono una diagnosi individuale per poter attuare in modo compensatorio. -Identificare se i miei cari presentano rischio di discalculia”-: Il test di discalculia di CogniFit, è una risorsa scientifica, composta da prove ed esercizi semplici e attrattivi che possono praticarsi online. Permetta a qualsiasi persona, senza alcun conoscimento specifico, di valutare i differenti fattori neuropsicologici identificati nella discalculia. Il completo sistema di risultati, permette di identificare se esiste un rischio di discalculia, e offre linee guida di attuazione per ciascun caso.

I suoi vantaggi

Utilizzare questo supporto informatico basato sulla metodologia scientifica per valutare rapidamente e in modo preciso la presenza di sintomi, debolezze e punti di forza, caratteristiche e disfunzioni ne processi cognitivi colpiti dalla discalculia offre molti vantaggi.

  • STRUMENTO LEADER: La Batteria di Valutazione della Discalculia (CAB-DC) è una risorsa scientifica creata da specialisti in difficoltà di apprendimento (DEA) e neuropsicologia. Le prove cognitive sono state brevettate e convalidate clinicamente. Questo strumento leader è utilizzato dalla comunità scientifica, scuole, Università, famiglie, fondazioni e centri medici di tutto il mondo.
  • FACILE DA GESTIRE Qualsiasi utente privato o professionale (professionista della salute, professore, ecc…) Può utilizzare personalmente questa batterie di valutazione neuropsicologica senza necessità di possedere conoscenze sulla neuroscienza o informatica. Il formato interattivo permette una gestione veloce ed efficace.
  • USO SEMPLICE: Tutte le aree cliniche si presentano in modo automatizzato sotto forma di divertenti giochi interattivi, raggiungendo, in particolare nel caso dei bambini, facilitare la sua comprensione.
  • DETTAGLIATO RAPPORTO DI RISULTATI: la Batteria di valutazione della discalculia (CAB-DC) offre un feedback rapido e preciso, costruendo un completo sistema di analisi dei risultati. Che ci permette di riconoscere e comprendere i sintomi clinici, le debolezze, i punti di forza e l’indice di rischio.
  • ANALISI E RACCOMANDAZIONI: Questo potente software permette di analizzare più di migliaia di variabili e offre raccomandazioni molto specifiche adatte alle necessità di ogni persona.

In quali casi è raccomandabile applicare questo test di discalculia?

Con questa batteria di valutazione è possibile individuare in modo affidabile il rischio di presentare difficoltà di apprendimento con predominio del calcolo nei bambini a partire dai 7 anni e negli adulti.

Se si sospetta che una persona possa essere a rischio di patire di discalculia, si raccomanda di realizzare questa valutazione quanto prima. Il rilevamento precoce consente di ridurre al minimo le difficoltà nello sviluppo e di applicare un programma di intervento adattato ad ogni profilo.

Questa batteria di valutazione, permette anche di identificare nelle persone adulte l'indice di rischio. Ci sono molti adulti che hanno avuto difficoltà nel calcolo durante la loro vita, ma non sono masi stati coscienti della loro disfunzione.E anche se possiedono normali capacità intellettive, o anche superiori alla media, è probabile che siano stati considerati come maldestro o cattivo studente. Non ricevere un rilevamento precoce, né gli strumenti adatti necessari può arrecare problemi nell’ambito lavorativo, sociale, o anche emotivo.

cI sintomi presentati di seguito sono alcuni dei più rappresentativi della discalculia:

  • Difficoltà nel calcolo: Le persone con discalculia hanno difficoltà nell'elaborare correttamente il linguaggio matematico. Hanno problemi nell’elaborare operazioni aritmetiche come la somma, la sottrazione, la moltiplicazione e la divisione.
  • Difficoltà nel riconoscere i simboli aritmetici: Le persone con discalculia possono confondere i numeri e i segni matematici, come il simbolo "+" con il "-", ciò che ostacola il loro corretto uso.
  • Difficoltà nello svolgere le operazioni in riga o in colonna: È solito che, se gli viene presentata una somma in colonna, abbiano difficoltà a scriverla in riga e viceversa. Nelle operazione come le moltiplicazioni o le divisioni, possano avere problemi nel collocare i prodotti parziali nelle posizioni appropriate, alterando così i risultati ottenuti.
  • Difficoltà nel comprendere l’enunciato dei problemi matematici: Possono presentare difficoltà nel tenere in mente i differenti dati che apporta l’enunciato, ostacolando la sua risoluzione o, persino, la rappresentazione di questi dati. Spesso, hanno anche problemi nel relazionare concetti e hanno difficoltà a distinguere tra i dati rilevanti e quelli secondari.
  • Difficoltà nei sintomi generali.. Oltre ai problemi puramente matematici, le persone con discalculia possono riscontrare difficoltà nel leggere e riportare l’ora, o possono perdersi spesso, dovuto al fatto che il loro senso di orientamento possa essere influenzato.

Descrizione del test di criteri diagnostici

La discalculia si caratterizza per una serie di sintomi e segni clinici. Questi indicatori ci possono fare sospettare sulla presenza di questo disturbo. Per questo motivo, il primo passo della batteria per la valutazione della discalculia di CogniFit (CAB-DC) consiste in un test di screening che si adattano ai principali criteri diagnostici, segni e sintomi della discalculia adeguati a ciascuna fascia d’età.

Le domande qui presentate sono simile a quelle che possono trovarsi in un manuale diagnostico, test clinico e scale di valutazione, nonostante ciò, sono state semplificate cosicché chiunque possa comprenderle e rispondere senza alcuna difficoltà.

  • Criteri diagnostici nei bambini dai 7 a 18 anni: Formato da una serie di item di facile risposta che possono essere completati dal tutor o dal professionista responsabile della valutazione. Il test raccoglie domande sui seguenti ambiti: Linguaggio matematico (comprensione dei simboli matematici, il loro significato e la loro rappresentazione), Ragionamento matematico (pensiero numerico, risoluzione di problemi di logica, ecc.), Relazioni sociali (dovuto alla frustrazione e al malessere sociale che possono supporre le difficoltà numeriche), Apprendimento e sviluppo (la discalculia è relazionata a differenti fattoti familiari e dello sviluppo)).
  • Criteri diagnostici negli adulti: Formato da una serie di item di facile risposta che possono essere completati dal professionista responsabile della valutazione, o dalla stessa persona che realizza il test di discalculia. Il test raccoglie elementi sui seguenti ambiti: Linguaggio matematico (comprensione dei simboli matematici, il loro significato e la loro rappresentazione), Ragionamento matematico (pensiero numerico, risoluzione di problemi di logica, ecc.), Percorso accademico (dovuto alla relazione tra la discalculia e l'insuccesso scolastico), Ambiente socio-lavorativo (le difficoltà relazionate ai calcoli nella quotidianità).

Descrizione della batteria per la valutazione di fattori neuropsicologici implicati nella discalculia

La presenza di alterazioni in alcune delle abilità cognitive può essere un indicatore di Discalculia. Un profilo generale delle abilità cognitive può indicarci l'intensità dello sviluppo delle alterazioni derivate dalla discalculia.

I problemi nel calcolo, nel percorso accademico e nell’ambito socio-emotivo, possono essere causati da deficit in diverse capacità cognitive. Questi sono gli ambiti e le capacità cognitive valutati nel test di discalculia (CAB-DC):

ATTENZIONE: Capacità di filtrare le distrazioni e concentrarsi sulle informazioni rilevanti.

  • Attenzione Divisa: Attenzione divisa e discalculia. L'attenzione divisa è la capacità di prestare attenzione a più di uno stimolo o attività contemporaneamente. Le persone che presentano alterazioni nell’attenzione divisa consumano più risorse cognitive quando realizzano due o più attività simultaneamente, ciò rende difficile, per esempio, scrivere i dati di un problema matematico mentre il professore detta l’enunciato.
  • Attenzione Focalizzata: Attenzione Focalizzata e discalculia. L’attenzione focalizzata è la capacità di centrare il nostro fuoco attentivo su uno stimolo obbiettivo, indipendentemente dalla durata di tale fissazione, come risponde agli stimoli di una lezione o la presenza di certi simboli nei conti. Distraendosi, può perdere informazioni importanti, rendendo difficile la realizzazione di calcoli matematici e confondendo i dati.

PERCEZIONE: Capacità di interpretare gli stimoli dell’ambiente che ci circonda.

  • Riconoscimento: Riconoscimento e discalculia. Il riconoscimento è la capacità che ha il nostro cervello per identificare gli stimoli che abbiamo precedentemente percepito. È ciò che ci permette di comparare gli stimoli presenti con le informazione già immagazzinate nella memoria. Un errore nel riconoscimento può causare difficoltà nel recupero dei dati i un problema matematico o l’applicazione di formule matematiche.

MEMORIA: Capacità di trattenere o manipolare nuove informazioni e recuperare ricordi dal passato.

  • Memoria di Lavoro: Memoria di lavoro e discalculia. È importante tenere in conto che un’alterazione nella memoria di lavoro può essere un forte indicatore di Discalculia. La memoria di lavoro è la capacità di mantenere e manipolare informazioni necessarie per compiti cognitivi complessi, come il calcolo matematico. Un deficit nella memoria di lavoro potrebbe implicare difficoltà nel realizzare conti tanto semplici quanto complessi.
  • Memoria a Breve Termine: Memoria a breve termine e discalculia. Quest'abilità cognitiva potrebbe essere alterata nelle persone con discalculia. La memoria a breve termine è la capacità di mantenere una piccola quantità di informazioni durante un breve periodo di tempo, come quando dobbiamo trattenere i dati di un calcolo mentale. Un problema nella memoria a breve termine potrebbe impedire la corretta realizzazione di calcoli matematici o la risoluzione di problemi.

LINGUAGGIO: Capacità di comprendere ed esprimere informazioni verbali (in fora orale, scritta...).

  • Denominazione: Denominazione e discalculia. La denominazione è la capacità di accedere a una parola del nostro vocabolario per nominare dei concetti. Un’alterazione nella denominazione può provocare difficoltà nell’utilizzo del linguaggio matematico.

FUNZIONI ESECUTIVE E RAGIONAMENTO: Capacità di elaborare (ordinare, relazionare...) efficacemente le informazioni acquisite.

  • Pianificazione: Capacità di pianificazione e discalculia. La pianificazione è la capacità di organizzare mentalmente la forma migliore per conseguire un obbiettivo nel futuro, come quando organizziamo le informazioni di un problema matematico per risolverlo in modo ottimale. Le persone che presentano alterazioni nella pianificazione hanno più difficoltà nel pianificare e risolvere problemi o conti complessi
  • Velocità di elaborazione: velocità di elaborazione cognitiva e discalculia. La velocità di elaborazione è la capacità di elaborare informazione in modo rapido e automatico. Le persone che presentano alterazioni nella velocità di elaborazione hanno bisogno di più tempo per capire problemi e realizzare calcoli matematici. La lentezza nell‘elaborazione uditiva e verbale può provocare problemi nella decodifica di numeri, lettere, parole e frasi.

COORDINAZIONE: Capacità di realizzare efficientemente movimenti precisi e ordinati.

  • Tempo di risposta: Tempo di risposate e discalculia. Il tempo di risposta è la capacità di percepire ed elaborare uno stimolo semplice e rispondere a questo, come risolvere rapidamente ed efficacemente un calcolo semplice. Le persone che presentano lentezza nel tempo di risposta hanno più difficoltà nel fare calcoli matematici in modo rapido e fluido.

Esercizi di valutazione contenuti

Questa risorsa scientifica multi-dimensionale consta di vari esercizi di valutazione. Qui puoi trovare alcuni esempi:

  • Test di Decodificazione VIPER-NAM: Questo esercizio di valutazione integra nozioni del test classico di Korkman, Kirk e Kemp del 1998 (NEPSY). Permette di misurare la capacità di denominazione, tempo di risposta e velocità di elaborazione, Misurando la quantità di risorse cognitive che l’utente destina all’esercizio di decodificare, riconoscere e comprendere gli stimoli in modo efficiente.
  • Test di Identificazione COM-NAM: Questo esercizio si è ispirato al test classico NEPSY e al Test of Memory Malingering (TOMM). Permette di osservare come il soggetto organizza e pianifica un'azione. Questo test permette di conoscere la capacità dell’utente nell’identificare e classificare l’informazione nella sa memoria.
  • Test Sequenziale WOM-ASM: Questo esercizio è stato basato sul test classico di Conners (CPT) e sulla prova di cifre dirette e indirette di Wechsler Memory Scale (WMS). Ci permette di valutare la capacità di immagazzinamento temporale e la capacità di manipolazione delle informazioni che possiede la persona per realizzare esercizi cognitivi complessi, come la comprensione del linguaggio o il ragionamento.
  • Test di concentrazione VISMEN-PLAN: Questo esercizio di valutazione è ispirato alla prova di cifre dirette e indirette di Wechsler Memory Scale (WMS), al classico test Memory Malingering (TOMM) e al classico test Torre di Londra (TOL), permettendo di misurare la capacità di pianificazione, memoria visiva, memoria a breve termine, tempo di risposta, memoria di lavoro e velocità di elaborazione.

Cervello e discalculia

La discalculia crea difficoltà nel calcolo e nella comprensione della matematica. Diversi studi di neuroimmagine segnalano consistentemente la relazione tra la discalculia e alcune aree cerebrali. Alcune delle strutture cerebrali più coinvolte in questa difficoltà di apprendimento co predominio del calcolo sono:

Solco intraparietale: Gli stessi studio hanno segnalato, in modo consistente, che il solco intraparietale, specialmente quello dell’emisfero destro, è una struttura cerebrale che mostra anomalie nelle persone con discalculia. Questo solco intraparietale destro risulta cruciale per la corretta elaborazione delle informazioni numeriche,

Lobo frontale: Il lobo frontale, specialmente la porzione dorsolaterale dell’area prefrontale, è relazionata alle funzioni esecutive, come la pianificazione o la memoria di lavoro, che sono necessaire per realizzare calcoli e risolvere problemi matematici. La discalculia può produrre alterazioni nelle capacità cognitiva relazionate a quest’area cerebrale.

Servizio al cliente

Se hai qualche domanda sul funzionamento, gestione o interpretazione dei dati del rapporto di valutazione della discalculia, puoi contattarci immediatamente. Il nostro team di professionisti qualificati e specialisti in difficoltà di apprendimento (DEA) risolverà i tuoi dubbi e ti aiuterà con tutto ciò di cui hai bisogno.

Riferimenti

Horowitz-T Kraus, Breznitz Z. - ¿Puede el mecanismo de detección de errores beneficiarse del entrenamiento de la memoria de trabajo? Una comparación entre los disléxicos y los sujetos de control - un estudio de ERP - PLoS ONE 2009; 4:7141

Peretz C, AD Korczyn, E Shatil, V Aharonson, Birnboim S, N. Giladi - Basado en un Programa Informático, Entrenamiento Cognitivo Personalizado versus Juegos de Ordenador Clásicos: Un Estudio Aleatorizado, Doble Ciego, Prospectivo de la Estimulación Cognitiva - Neuroepidemiología 2011; 36:91-9.

Thompson HJ, Demiris G, Rue T, Shatil E, Wilamowska K, Zaslavsky O, Reeder B. - Telemedicine Journal and E-health Date and Volume: 2011 Dec;17(10):794-800. Epub 2011 Oct 19.

Preiss M, Shatil E, Cermakova R, Cimermannova D, Flesher I (2013), el Entrenamiento Cognitivo Personalizado en el Trastorno Unipolar y Bipolar: un estudio del funcionamiento cognitivo. Frontiers in Human Neuroscience doi: 10.3389/fnhum.2013.00108.

Conners, C. K. (1989). Manual for Conners’ rating scales. North Tonawanda, NY: Multi-Health Systems.

Wechsler, D. (1945). A standardized memory scale for clinical use. The Journal of Psychology: Interdisciplinary and Applied, 19(1), 87-95

ombaugh, T. N. (1996). Test of memory malingering: TOMM. North Tonawanda, NY: Multi-Health Systems.

Stroop, J. R (1935). Studies of interference in serial verbal reactions. Journal of experimental psychology, 18(6), 643.

Hooper, E. H. (1983). Hooper visual organization test (VOT).

Inserisci il tuo indirizzo email