Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito di carica con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati
loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

Riabilitazione cognitiva per malati di  morbo di Alzheimer agli stadi iniziali

Alzheimer

Esercizi di stimolazione cerebrale per rafforzare le abilità colpite dall' Alzheimer e aiutare i malati in fase leive

  • Aiuta a ridurre il rischio di soffrire un declino cognitivo

  • Esercizi cognitivimalati di Alzheimer in fase lieve

  • Stimolazions cognitiva per stadi iniziali di Alzheimer. Accedi ai risultati e ai progressi dei tuoi familiari. Provalo Gratis!

loading

CogniFit è un programma scientifico che ha esercizi specifici in grado di contribuire a migliorare le capacità cognitive colpite dal morbo di Alzheimer e altre forme di demenza.

Gli esercizi mentali la stimolazione del cervello che proponiamo sono clinicamente convalidati "https://www.cognifit.com/es/neurociencia" e sono stati creati da un team di neuroscienziati e psicologi cognitivi che applicano le più recenti le scoperte, trattamenti e i progressi sul cervello . La ricerca ha scoperto che la perdita di riserva cognitiva può essere ridotto se correttamente esercitato.

Grazie all' allenamento che proponiamo su CogniFit, potrai allenare più competenze debilitate in base al vostro stato cognitivo. Le nostre capacità cognitive sono basate su numerosi studi abalan l'affidabilità dei nostri risultati.

CogniFit è un fallenamento innovativo che si adatta alle particolarità di ciascun utente e aiuta a combattere i primi segni del morbo di Alzheimer, ritardando gli effetti delle malattie neurodegenerative attraverso la creazione di una maggiore riserva cognitiva. Tutti gli esercizi sono volti ad aiutare i trasferimento capacità cognitive addestrati per le principali funzioni della vita quotidiana.

Tecnologia CogniFit

Scientificamente convalidata

Programma di esercizi per persone con l'Alzheimer

Esercizi clinici di stimolazione cerebrale  per stadi iniziali di Alzheimer 1

Valutazione ediagnosi personalizzato.Individuazione del declino cognitivo.

Programma di allenamento cerebrale per stadi iniziali di Alzheimer2

Mantenimento delle abilitàcerebrali maggiormente deteriorate.

Stimolazione cognitiva  per stadi iniziali di Alzheimer 3

rafforza le areespecificheche possono soffrire un deterioramentocognitivo.

Dal momento che non esiste una cura, la rilevamento precoce del morbo di Alzheimer è di vitale importanza per rallentare gli effetti negativi. I sintomi come confusione, perdita di memoria o di attenzione, disturbi motori e sbalzi d'umore, possono essere indicatori di deterioramento cognitivo.

Se i neuroni non ricevono stimoli dalla loro cellule vicine, atrofia e muoiono. Allenando il cervello con nuove connessioni neurali CogniFit che a sua volta, forma più connessioni sviluppano. E anche se non vi è alcuna garanzia la prevenzione della demenza, possono iniziare esercizi per aiutare godere di autonomia e una vita piena da più . Perché la diagnosi precoce e l'applicazione trattamento può fare una differenza significativa.

Si può prevenire l'Alzheimer?

Alcune abitudini di vita sane possono aiutare a mantenere il nostro cervello giovane e ridurre il rischio di Alzheimer.

Una buona attività mentale è correlata ad una diminuzione inferiore nell'ippocampo. Questa parte del cervello è fondamentale per la nostra vitalità cognitiva, poiché è il luogo in cui conserviamo i nostri ricordi e di solito è il primo ad essere colpiti dalla malattia.

Anche se ci può essere una predisposizione genetica per l'Alzheimer, praticare esercizi mentali può aiutare a ritardarne l'insorgenza e le fasi del morbo di Alzheimer.

Alzheimer - Che succede nel cervello?

Il Morbo di Alzheimer (AD) colpisce la memoria, il pensiero e il comportamento degli anziani. EA si muove inesorabilmente, provocando le persone con malattia malarica dimenticare gradualmente conoscenze acquisite nel corso della vita e interferendo con il ricordo di anche la più semplice tra le attività quotidiane. Infine, i pazienti finiscono per dimenticare anche i nomi dei membri della famiglia. Mentre la maggior parte scienziati ritengono che AD non è una parte normale di invecchiamento, un intenso dibattito sulle sue cause è ancora mantenuto.

Il Morbo di Alzheimer colpisce una gran parte del cervello. Una ragione è l'interruzione del modo cariche elettriche viaggiano nelle cellule, e l'azione dei neurotrasmettitori. Questo provoca una rottura della comunicazione tra le cellule nervose, che colpisce varie funzioni cerebrali.

Un altro effetto della malattia di Alzheimer nel cervello è che distrugge i tessuti nervosi in tutte le parti del cervello. Questo provoca una riduzione significativa nel cervello, che colpisce quasi tutte le sue funzioni. La contrazione è grave da parte del cervello nota come ippocampo - che è responsabile per href = memoria "/ es / habilidad-cognitiva / memoria-de-trabajo"> . Gli spazi del cervello fluidi riempita ventricoli diventano più grandi.

Dal microscopio, si osserva che i tessuti hanno il morbo di Alzheimer, hanno poche cellule nervose e sinapsi rispetto al cervello sano . Ci sono anche macchie anomale di frammenti di proteine note come placche, che si accumulano tra le cellule nervose e nodi nelle cellule nervose morti o morenti. I nodi sono formati da filamenti intrecciati di un'altra proteina. Entrambi i nodi piastre sono considerati come la causa principale della perdita di tessuto e la morte cellulare nel cervello di una persona che soffre di Alzheimer. Nel formare nodi nelle vie del cervello che si rompono e si disintegrano, interruzione della fornitura di sostanze nutritive e di altre cellule, che porta alla loro morte. D'altra parte, le piastre sono principalmente costituiti da segnali bloccanti beta-amiloide da una cella all'altra alle sinapsi.

Con il progredire del morbo di Alzheimer in varie fasi, queste placche e grovigli si propagano attraverso la crosta. Inizia l'espansione nelle aree del cervello legate alla memoria, la pianificazione, il pensiero e l'apprendimento, per poi passare a quelle relative alla libertà di parola e la comprensione, e settori connessi con l'individuazione delle questioni che circondano l'individuo. Nella fase grave, la corteccia è estremamente danneggiato, espandere la diffusione di morte cellulare, che provoca il restringimento del cervello.

Il tasso di progressione della malattia varia da paziente a paziente, da 8 anni di aspettativa di vita in alcuni pazienti, a 20 anni in altri.

Riferimenti

CogniFit é uno dei programmi leader nella stimolazione cognitiva per malati di Alzheimer: stimolazione cerebrale per malati di Alzheimer

Korczyn dC, Peretz C, Aharonson V, et al. - El programa informático de entrenamiento cognitivo CogniFit produce una mejora mayor en el rendimiento cognitivo que los clásicos juegos de ordenador: Estudio prospectivo, aleatorizado, doble ciego de intervención en los ancianos. Alzheimer y Demencia: El diario de la Asociación de Alzheimer de 2007, tres (3): S171.

Shatil E, Korczyn dC, Peretzc C, et al. - Mejorar el rendimiento cognitivo en pacientes ancianos con entrenamiento cognitivo computarizado - El Alzheimer y a Demencia: El diario de la Asociación de Alzheimer de 2008, cuatro (4): T492.

Verghese J, J Mahoney, Ambrosio AF, Wang C, Holtzer R. - Efecto de la rehabilitación cognitiva en la marcha en personas mayores sedentarias - J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2010 Dec;65(12):1338-43.

Thompson HJ, Demiris G, Rue T, Shatil E, Wilamowska K, Zaslavsky O, Reeder B. - Telemedicine Journal and E-health Date and Volume: 2011 Dec;17(10):794-800. Epub 2011 Oct 19.

Inserisci il tuo indirizzo email