Sccegli la piattaforma e compra
Prova un mese gratuito di carica con 10 licenze.
Per cos é l' account?
Registrati

Per uso personale (a partire dai 13 anni)

loading

Facendo clic su Iscriviti o usando CogniFit, dichiari di aver letto, compreso e accettato i Termini di CogniFit & le Condizioni di Politica di Privacy

corporativelanding_Memoria-no-verbal_social_picture
  • Accedi ad una batteria completa di prove cognitive per valutare la memoria non verbale

  • Identifica e valuta la presenza di alterazioni o deficit

  • Strumenti validi per migliorare o riabilitare la memoria non verbale e altre abilitá cognitive

loading

Cos é la memoria non verbale?

La memoria non verbale può essere definito come la capacità di codificare, archiviare e recuperare i ricordi di volti, figure e immagini, melodie, suoni e rumori, odori, sapori e sensazioni. Cioè, la memoria non-verbale è ciò che ci permette di conservare e ricordare le informazioni il cui contenuto non sono parole (o parlato o scritto). Questa caratteristica è di grande importanza perché la usiamo in un sacco di situazioni quotidiane. La pratica e l' allenamento cognitivo possono migliorare la nostra memoria non verbale .

Settori della memoria

  • A seconda del tipo di informazioni da memorizzare, la memoria è divisa in: memoria verbale (se l'informazione è costituito da parole lette o sentite) e la memoria non verbale (se l'informazione non è fatta di parole lette o sentite.)
  • A seconda di quanto tempo le informazioni rimangono nella nostra memoria e il tipo di elaborazione che facciamo, la memoria è divisa in: Memoria sensoriale, Memoria a breve termine Memoria di lavoro Memoria a lungo termine
  • A seconda dell'organo da cui percepiamo le informazioni, la memoria è suddivisa in: Memoria visiva e spaziale (vista) Memoria uditiva (udito), Memoria tattile (tatto), memoria olfattiva (odore) e la memoria gustativa (gusto).

Esempi di memoria non verbale

  • La memoria non verbale è essenziale in varie professioni, come architettura, designer, musicisti e altri artisti, critici gastronomici, ecc
  • Anche a scuola é usato spesso la memoria verbale, sia per ricordare le mappe geografiche o per le attività di disegno artistico o tecnico. Inoltre, quando si tratta di bambini molto piccoli, in genere svolgono compiti di sperimentarzione con diverse testure.
  • Al momento di ricordare una mappa o un percorso del GPS facciamo uso della nostra memoria non verbale. Un errore in questo tipo di memoria, puó farci seguire la strada abagliata o, per esempio, non farci ricordare se il segnale che abbiamo passato indicava che potremmosorpassare o no.
  • Utilizziamo anche la memoria verbale nella nostra vita quotidiana, come quando cerchiamo di ricordare la melodia di una canzone, la faccia di qualcuno o il suo odore.

Patologie e disturbi associati a problemi nella memoria non verbale

Che qualche volta abbiamo fatto fatica a ricordare un volto, una strada o dettagli della Alhambra, non significa che dobbiamo problemi nella memoria non verbale. Tuttavia, un deficit in questa capacità cognitiva può portare anche a non ricordare gli stimoli non verbali più familiari, con li problemi che questo può comportare. Un problema nella memoria non verbale può ostacolare molte delle nostre attività quotidiane .

Si puó avere una alterazione della memoria verbale in vari disturbi. Uno dei disturbi in cui la memoria non verbale è più colpita è l' Alzheimer , ma può verificarsi anche in altre forme di demenza . D'altra parte, si é visto una performance peggiore di persone con depressione in compiti che richiedono memoria non-verbale. Inoltre, danni cerebrali causati da un ictus o un trauma craneoencefalico(TCE) può anche portare ad un deterioramento della memoria non-verbale.

Come misurare e valutare la memoria non verbale?

La memoria non verbale ci permette di realizzare correttamente e velocemente molte delle nostre attività quotidiane. Quindi, valutare la memoria non verbale può essere utile in diversi ambiti della vita: ambitiaccademici (se uno studente avrá difficoltá a trattenere certe tematiche o per superare alcuni esami), in ambiti clinici (se un paziente avrà difficoltà a riconoscere la sua medicina, riconoscere i familiari o cavarsela negli ambienti del quotidiano) o ambit professionali (se un architetto saràcapace di gestire bene i piani, o se un camionista può adeguatamente svolgere il lsuo lavoro).

Attraverso una completa valutazione neuropsicologica possiamo misurare in modo efficace e affidabile differenti capacità cognitive come la memoria non verbale. Il test che offre CogniFit per valutare la memoria non verbale si basa sul classico test NEPSY e sul Test of Memory Mailingering (TOMM). Inoltre alla memoria non verbale, il test misura anche il tempo di risposta, memoria di lavoro, percezione visiva, denominazione, memoria contestuale, monitoraggio, la memoria visiva, riconoscimento e velocità di elaborazione.

  • Test di Identificazione COM-NAMSaranno presentati oggetti mediante un'immagine o un suono. Dovremmo dice in quale formato (immagine o suono) l' oggetto è apparso l'ultima volta, o se non sono apparsi in precedenza.

Come riabilitare o migliorere la memoria non verbale?

Tutte le abilità cognitive, compresa la memoria non verbale, possono essere allenate per migliorare le loro prestazioni. CogniFitoffre la possibilità di farlo professionalmente.

Plasticitá cerebraleè la base per la riabilitazione di memoria non-verbale e altre abilità cognitive . CogniFit ha una batteria di esercizi clinici volti a riabilitare i deficit della memoria verbale e di altre funzioni cognitive. Il cervello e le sue connessioni neuronali sono rafforzati dall'uso di funzioni che ne dipendono. Quindi, se si esercita spesso la memoria verbale, saranno rafforzati i collegamenti del cervello delle strutture coinvolte in questa capacità.

CogniFit è formato da un team di professionisti specializzati nello studio dei processi di plasticità sinaptica e neurogenesi. Questo ha permesso la creazione di un programma di stimolazione cognitiva personalizzato per le esigenze di ogni utente. Questo programma inizia con una valutazione accurata della memoria verbale e di altre funzioni cognitive fondamentali. Sulla base dei risultati della valutazione, il programma di allenamento della stimolazione cognitiva di CogniFit offre in modo automatizzato un allenamento cognitivo personalizzato per rafforzare la memoria non-verbale e di altre funzioni cognitive ritenuto necessarie in base alla valutazione.

É essenziale effettuare un allenamento costante e adeguato per migliorare la memoria non verbale. CogniFit ha strumenti di valutazione e riabilitazione per ottimizzare la funzione cognitiva. Per una corretta stimolazione sono necessari 15 minuti al giorno, due o tre giorni alla settimana.

È possibile accedere al programma CogniFit stimolazione cognitiva attraverso Internet. C'é una varietà di attività interattive in forma si divertienti giochi mentali, che può essere fatti da computer. Alla fine di ogni sessione, CogniFit visualizzerá un dettagliato grafico del progresso dello stato cognitivo.

Inserisci il tuo indirizzo email